Dopo la separazione segue i figli e minaccia l’ex marito: per una donna foggiana scatta il divieto di avvicinamento

Un uomo è stato costretto a sporgere denuncia nei confronti dell'ex moglie: ...

Foggia Reporter

Foggia – La Polizia di Stato esegue in misura cautelare un divieto di avvicinamento per minacce di stalking e danneggiamento: colpevole una donna foggiana che non si era rassegnata all’affidamento dei figli all’ex coniuge dopo la separazione e aveva iniziato a seguirli.

Venerdì, 28 settembre, gli Agenti della Polizia di Stato appartenenti alla locale Squadra Mobile hanno dato esecuzione all’ordinanza del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese emessa in data 27.09.2018 dal Gip presso il Tribunale di Foggia nei confronti di una donna foggiana, per i reati di minacce, stalking e danneggiamento.

Fino a giugno 2018, la donna, dopo la separazione dal coniuge, all’esito della quale i figli minori sono stati affidati al padre in via esclusiva, ha iniziato a cercarli, appostandosi sotto casa, fermandoli per strada, avvicinando il marito per minacciarlo e, in un’occasione , danneggiava la porta dell’abitazione dei minori con lo scopo di volerli vedere. In tal modo ha indotto timore nei minori che hanno paura di incontrarla al di fuori di un luogo protetto.

A causa dei suddetti episodi, il marito è stato costretto a sporgere denuncia nei confronti della moglie, e i fatti denunciati sono stati confermati oltre che da referti medici e fotografie, anche dai tre figli minori.

Prosegue il lavoro della Polizia di Stato a tutela dei soggetti più deboli che si ritrovano a subire inaccettabili violenze in seno alla famiglia.