Dalla gioia alla disperazione. Dramma Foggia: di nuovo in Serie C

Hellas Verona-Foggia 2-1. I rossoneri salutano la Serie B

Foggia Reporter

Epilogo amarissimo al Bentegodi. Il Foggia perde 2-1 e saluta la Serie B dopo due anni, tra le lacrime al termine di 90 minuti ricchi di pathos. Raggiunge invece l’obiettivo playoff il Verona di Aglietti. Delusi ed amareggiati i circa 2300 tifosi rossoneri presenti sugli spalti che mai hanno fatto mancare, ancora una volta, il loro supporto alla squadra di Grassadonia.

Buona partenza per i rossoneri, Kragl colpisce a botta sicura ma Silvestri si salva di piede al 16′, rispondono i padroni di casa con Matos (destro a giro di poco alto) e l’ex Laribi (conclusione dalla distanza alla mezz’ora). Al 35′ ancora Laribi sfiora il vantaggio con Leali che ci mette una pezza.

Nella ripresa il Foggia passa al 52′: Iemmello amministra bene la sfera, resista alla carica di un difensore e batte Silvestri con un gran destro sul palo lungo. Al 66′ l’Hellas perviene al pareggio. Di Carmine protegge palla, la passa sul sinistro ed insacca Leali sulla sua destra. 1-1. Le notizie confortanti dagli altri campi permettono ai rossoneri di accontentarsi anche del pareggio, ma a dieci minuti dal termine Martinelli atterra Matos dopo i clamorosi errori sottoporta di Galano e Iemmello che avrebbero potuto chiudere la partita. Dal dischetto, Di Carmine realizza il 2-1.

Il Venezia vince 3-2 a Carpi, condannando il Foggia ad una dolorosissima retrocessione.