Home»Cultura e territorio»Villa Comunale: rubati i busti di Antonio Mendolicchio e Moisè Maldacea

Villa Comunale: rubati i busti di Antonio Mendolicchio e Moisè Maldacea

Sconcerto e amarezza è stata espressa dall'amministrazione comunale

Purtroppo, a Foggia, rubano di tutto. Ma mai era successo un furto di opere d’arte in bronzo. Si tratta dei busti di Antonio Mendolicchio e Moisè Maldacea, collocati presso la Villa Comunale.  Due busti che ricordano un sergente maggiore foggiano del 47° reggimento Fanteria morto nel 1941 durante la Seconda Guerra Mondiale, mentre il secondo nato a Foggia il 16 aprile del 1822 partecipò alla Spedizioni dei Mille al fianco di Giuseppe Garibaldi. Da qualche giorno non ci sono più.

Sconcerto è stato espresso dall’amministrazione comunale e dagli addetti del settore, come il prof. Saverio Russo, capo delegazione del FAI Foggia, che ha affermato: “Siamo sconcertati dall’ennesimo episodio di degrado morale e civile. Si tratta di un grave danno materiale, al quale si aggiunge quello relativo alla funzione che queste opere rivestono: ricordare ai cittadini foggiani e ai visitatori del giardino comunale l’esempio morale e civico dei personaggi che hanno scritto pagine importanti della storia di Foggia. Auspico che si moltiplichino le misure di sorveglianza a tutela sia della sicurezza dei cittadini che frequentano gli spazi pubblici sia del patrimonio storico e culturale”.

 

 

 

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

E' stato ritrovato a Campomarino il 43enne foggiano Mimmo Di Luzio

Articolo successivo

Istituto Einaudi, rubati computer dall'edificio scolastico

Nessun commento

Lascia un commento