Home»Cultura e territorio»Il piccolo foggiano Stefano Bondesan secondo classificato al Premio Wilde

Il piccolo foggiano Stefano Bondesan secondo classificato al Premio Wilde

Il celebre Premio Letterario in un caleidoscopico appuntamento ha premiato l’Italia intera in un unico abbraccio

Con il patrocinio e la coorganizzazione dell’Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa, Provincia di Vercelli e Comune di Vercelli, sabato 3 dicembre al Teatro Civico si sono sfidati a colpi di liriche alla IX edizione del Premio Wilde Concorso Letterario Europeo poetesse e poeti di ogni età e provenienti da ogni città Italiana.
Hanno conquistato il podio: nella sezione giovanissimi (9/15 anni) 1° Gabriel Tagliabue di Seregno (MI), 2° Stefano Bondesan di Foggia e 3° Melissa Storchi di Bibbiano (RE); nella sezione giovani (16/25 anni) 1° Jakob Panzeri di Lomagna (LC), 2° Riccardo Timé di Trieste e 3° Luca Bernardini di Torino e nella sezione over (dai 26 anni in poi) 1° Alessandra Corbetta di Orsenigo (CO), 2° Salvatore Musso di Casteggio (PV) e 3° Elena Maneo di Mestre (VE).

Come da tradizione, tutta la conduzione è avvenuta in diretta e a braccio; così pure le emozioni che non sono mancate. Sono stati consegnati durante la finale, i Wilde VIP European Award. In teatro il medico filosofo e scrittore Valerio Giuffrè, Avv. Nicola Sciannimanico, Dott. Cesare Ventre; in collegamento telefonico Carmen Russo da Roma, Enzo Paolo Turchi da Palermo e al grande maestro del jazz Lino Patruno.
Daniele Cappa, patron del Premio Wilde e Lalla Fratoni hanno inoltre incorato i vincitori del contest organizzato dai Jalisse “Una poesia per una canzone”.
Dal Kazakistan dove sono in tournee a presentare i nuovi progetti discografici, hanno premiato 1° Stefano di Narda di Selvazzano Dentro (PD), 2° Giuseppe Calò di Riccione, 3° Enrico Chiastra di Milano e 4° Franco Marmello di Saluggia (VC). Premio Wilde ha ospitato, durante la pausa di delibera della giuria, la registrazione speciale del talk show Giudicate Voi.
All’evento erano presenti e parte attiva: il Prof. Giuseppe Catapano, in duplice veste: Presidente dell’Osservatorio Parlamentare Europeo e Rettore dell’AUGE Accademia Europea e il Prof. Luca Filipponi, presidente dello Spoleto Art Festival.

I riflettori della IX edizione si sono spenti da poche ore, ma l’organizzazione sta già preparando la decima edizione e promettono, per festeggiare il decennale, ulteriori grandi sorprese.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

La rete di Sicurella non basta, il Foggia si ferma al Granillo

Articolo successivo

Valentina Passalacqua racconta il suo vino naturale con "Cosìsono"