Home»Cultura e territorio»Spettacolo per famiglie al T. Regio di Capitanata: “Tremotino e l’intreccio dei Grimm”

Spettacolo per famiglie al T. Regio di Capitanata: “Tremotino e l’intreccio dei Grimm”

in scena il 26 e 27/11; proseguono le repliche della commedia "Tri... Grazia".

Fine settimana di spettacolo per tutti i gusti e tutte le età al Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8a, c/o Chiesa Madonna del Rosario): sabato 26 e domenica 27 novembre andrà in scena Tremotino e l’intreccio dei Grimm, portato sul palcoscenico dalla compagnia MAG in favola, che da alcuni anni presenta un cartellone di teatro-famiglia all’interno della stagione teatrale Enarché. Le messinscene sono previste, per agevolare la fruizione da parte dei più piccoli, in orario pomeridiano, ovvero alle 17.00.

La trama. Il folletto Tremotino, stanco di passare in secondo piano rispetto a principi e principesse, decide di rubare gli oggetti magici delle fiabe. Ecco allora che Biancaneve si ritrova senza mela, Hansel e Gretel non riescono più a trovare la casetta di Marzapane ed il principe ranocchio non ha più una principessa da cui farsi baciare. Riusciranno gli eroi delle fiabe dei fratelli Grimm a ritrovare i propri oggetti magici e ripristinare il “ … e vissero felici e contenti”, degno finale di ogni fiaba? Biancaneve, Hansel e Gretel, il principe ranocchio, Raperonzolo e tanti altri indimenticabili personaggi rivivranno le loro avventure sul palcoscenico in un allestimento originale e coinvolgente che intreccia le singole fiabe in un’unica trama e fa scoprire aspetti nuovi e inediti delle fiabe dei fratelli Grimm.

 

Sempre sabato 26 e domenica 27, ma in orario serale stavolta, proseguono le repliche dell’esilarante commedia “Tri… Grazia – e dalle e dalle s’endacca pure ù metalle”, terza (e ultima) puntata delle vicende e traversie comiche delle irresistibili sorelle Di Giovine, interpretate da Michele Norillo, Giovanni Mancini e Antonio Cappiello “en travesti”.

La trama. Grazia, Graziella e Graziò, ormai attempate e assalite dagli acciacchi della terza età, continuano ad avere un solo pensiero, un solo scopo: accalappiare un uomo. A dispetto della precarietà fisica e dell’età, le tre sorelle continuano a coltivare il loro sogno, attendono sempre un uomo che dia pepe e senso alle loro esistenze. Il loro sogno è il “maschio” e il desiderio di catturarne uno le consuma. Poco importa chi sia il malcapitato: per Grazia, Graziella e Graziò – alias Norillo, Mancini e Cappiello –, quello che è necessario è un uomo… In questo terzo capitolo della saga sarà in scena un altro attore, ovvero Mimmo Mazza, anche lui con indosso abiti femminili (ma non sveliamo quali siano).

Le repliche sono previste il 3-4-10 e 11 dicembre 2016.

Le scenografie e i costumi sono opera di Maria Grazia de Rosa e Angela Infante; fotografie di Alessandro Forcelli, audio e luci di Andrea Longone; ottimizzazione di Rocco Lionetti.

 

Ricordo che prosegue la collaborazione dell’associazione Enarché – presieduta da Carlo Bonfitto – con l’Assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Foggia retto da Erminia Roberto: il progetto Il teatro è cultura, la cultura è per tutti consentirà a persone in condizioni economiche svantaggiate (due per ogni messinscena di teatro adulti e tre per il teatro famiglia) di assistere gratuitamente agli spettacoli del Teatro Regio di Capitanata. Gli spettatori saranno individuati dagli elenchi dell’Assessorato.

 

16a Stagione Teatrale 2016/2017 Associazione Enarché – Teatro Regio di Capitanata

Tremotino e l’intreccio dei Grimm

Testo di Flavio Marigliani

Regia di Marco De Riso

Foggia, Teatro Regio di Capitanata (c/o Chiesa Madonna del Rosario – via Guglielmi, 8)

Sabato 26 e domenica 27 novembre 2016

Orari: porta h 16.30, sipario h 17.00.

 

 

 

16a Stagione Teatrale 2016/2017 Associazione Enarché – Teatro Regio di Capitanata

Tri… Grazia – e dalle e dalle s’endacca pure ù metalle

Commedia in dialetto in due atti

Testo e regia di Michele Norillo

Con: Michele Norillo, Giovanni Mancini, Antonio Cappiello, Mimmo Mazza.

Audio e luci: Andrea Longone; Scenografia: Maria Grazia de Rosa; Costumista: Angela Infante; Fotografie: Alessandro Forcelli; Ottimizzatore: Rocco Lionetti.

Foggia, Teatro Regio di Capitanata (c/o Chiesa Madonna del Rosario – via Guglielmi, 8)

Sabato 26 e domenica 27 novembre 2016

Orari: porta h 20.30, sipario h 21.00.

In scena il 3-4-10-11 dicembre 2016

 

Con cortese preghiera di pubblicazione e/o diffusione

Maria Cristina Sicilia – Telefono cellulare: 347/3010102

Addetta stampa Teatro Regio di Capitanata – Compagnia teatrale Enarché di Foggia

Info: Compagnia Enarché – Teatro Regio di Capitanata: 347/8381608

Sito web: www.teatroregiodicapitanata.it

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Venerdì 25 Novembre a Monte Sant’Angelo il magistrato di cassazione Francesco Bonito a sostegno delle ragioni per il no

Articolo successivo

Mongelli, Bonito e Villone discutono sulle ragioni del NO