Home»Cultura e territorio»Simonetta Bonomi all’Iriip Foggia

Simonetta Bonomi all’Iriip Foggia

Promessa mantenuta dalla Soprintendente Dott.ssa Simonetta Bonomi

Era la mattina del 17 settembre 2016 quando all’auditorium di Santa Chiara si organizzò l’evento per salutare e fare gli auguri di buon lavoro alla nuova Soprintendente all’Archeologia, alle Belle Arti e al Paesaggio per le province di Foggia e Bat, Dott.ssa Simonetta Bonomi.
In quell’incontro: “Foggia Dialoga – il piacere di capire”, il Presidente del Comitato Pro IRIIP Franco Cuttano, dopo tanti interventi e domande seriose, chiese la parola e scherzosamente chiese, alla simpatica Dott.ssa Bonomi, se nei compiti istituzionali del Soprintendente vi fosse anche quello di accarezzare i cavalli.
A quella domanda non mancò l’applauso e la risata del pubblico e la sorridente risposta della Bonomi che disse al Cuttano: ” accetto con piacere l’invito di visitare il Regio Deposito Cavalli Stalloni di Foggia (IRIIP) a pochi metri dalla mia sede di Via Alvarez Valentini”.
Proprio ieri mattina, 12 Ottobre 2016, la gentilissima Soprintendente ha mantenuto la promessa e con tre componenti del Comitato Pro IRIIP ha visitato il maestoso Istituto Ippico foggiano.
La Soprintendente Bonomi, mantenendo il suo rigoroso ed imparziale ruolo istituzionale, ha visto tutto:
– i 23 ettari del secolare Campo Equestre “Pila e Croce” dell’IRIIP che il Sindaco Franco Landella capricciosamente insiste volerlo trasformare in un inutile, costoso ed incontrollabile mega-parco “Campi diomedei” senza alcuna progettazione di sostenibilità (una pesantissima ed irresponsabile CAMBIALE trentennale per i foggiani e per le Amministrazioni a venire con il Comune sul filo del Commissariamento);
– il Museo delle Carrozze (firmando volentieri il libro delle visite); – le suggestive Scuderie; – i meravigliosi neri stalloni Murgesi; – gli autoctoni Asini di Martinafranca (in pericolo di estinzione) ed infine il fiore all’occhiello dell’IRIIP, ovvero la stupenda e storica Sala del Consiglio di Amministrazione con i suoi pregiati mobili.
Ripeto, con il suo impeccabile imparziale comportamento ha dato anche un’occhiata alla Tavola del “Progetto Pro IRIIP” (scaricabile online).
La Soprintendente Dott.ssa Simonetta Bonomi, nel concedarsi, oltre ai saluti, non ha detto nulla a favore dell’IRIIP e nemmeno dei Campi diomedei, ma i suoi occhi soddisfatti ridevono davanti a tante emozioni capitatele in una sola mattina d’ottobre.
I magici cavalli e il buon spirito di “Gustavo Nannarone”, come al quotato Arch. Massimo Bottini (ex Presidente d’Italia Nostra) come il critico d’Arte Prof. Vittorio Sgarbi e come al Governatore Michele Emiliano, hanno colpito ancora!

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Workshop di Video Mapping a Lucera, aperte le iscrizioni

Articolo successivo

"Pubbliche affissioni quanto costate ai cittadini di Foggia?"