Home»Cultura e territorio»Presentazione del libro Sciàmbule l’11 Giugno a Lucera

Presentazione del libro Sciàmbule l’11 Giugno a Lucera

Sciàmbule ovvero Gli sciamboli, sono i canti popolari di Volturino

Sarà presentato sabato 11 giugno alle ore 19.00 nel Salone di rappresentanza del Circolo Unione di Lucera “Sciàmbule” il libro di Giacomo Melillo (Volturino 1892- Napoli 1929), a cura del dott. Giuseppe Trincucci.

Sciàmbule ovvero Gli sciamboli, sono i canti popolari di Volturino che prendono il nome da una rudimentale altalena ricavata da un solido pezzo di legno, legato con due funi alle pareti della casa o agli stipiti della porta dell’uscio, come si legge nel saggio introduttivo del dott. Trincucci: “Sono canti teneri, vivaci e, talvolta, violenti che il popolo serba con cura gelosa. Io li ho raccolti e ora li rendo pubblici, perché non si disperdano e tramontino sotto l’azione livellatrice della moderna civiltà.”

Pur dedicandosi all’attività scientifica, scrivendo e pubblicando saggi di glottologia, Giacomo Melillo fu sempre legato ai luoghi dove visse e insegnò – come Lucca e Avellino, la Capitanata e il Gargano – dando importanza alla cultura demo-antropologica, affascinato dai rapporti delle attività lavorative e delle vicende lessicali di luoghi diversi.
A proposito dei canti popolari, diventati piccole testimonianze poetiche, Giacomo Melillo scriveva: “V’è in questi pochi versi grande freschezza, spontaneità e un vivo senso realistico della vita che è proprio di ogni poesia popolare. Ma l’amore e la bellezza femminile che ne formano l’argomento preferito,hanno un tono alto e virile. Non ci sono dolci e melodiose effusioni arcadiche, ma ardono accenti di fervida passione”.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Grande successo per Maker Foggia. La soddisfazione di Maria Elvira Consiglio

Articolo successivo

Foggia-Pisa, le decisioni del Giudice Sportivo: niente squalifica per De Zerbi

Nessun commento

Lascia un commento