Home»Cultura e territorio»TratturArte: è la volta del Santuario di San Nazario Martire

TratturArte: è la volta del Santuario di San Nazario Martire

Domenica prossima, non perdetevi la suggestiva visita guidata al Santuario di San Nazario Martire, dal titolo 'Memorie d'Acqua'

Domenica prossima, non perdetevi la suggestiva visita guidata al Santuario di San Nazario Martire, dal titolo ‘Memorie d’Acqua’

Domenica 22 luglio, dalle ore 18.20 alle 20.30 circa, nell’ambito del progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, si svolgerà presso il Santuario di San Nazario Martire la visita guidata ‘Memorie d’acqua’.

“Si tratta di un nuovo percorso in un sito suggestivo – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio – che affonda le sue radici nelle figure ataviche di Calcante e Podalirio con gli antichi riti pagani che trovano un continuum nella spiritualità cristiana. Il Santuario di San Nazario Martire è tuttora, come nel passato, un luogo di pellegrinaggio noto per le sue “acque” salutari e per il forte senso di religiosità che ancora oggi permea questa lingua di terra, con un valore spirituale che rimarrà inalterato nel tempo”.

Locandina Della Visita Guidata Al Santuario Di San Nazario Martire
Locandina Della Visita Guidata Al Santuario Di San Nazario Martire

L’appuntamento del 22 luglio prevede la partecipazione alla Santa Messa che avrà luogo alle ore 18.30 e, a seguire, la visita guidata al complesso. La partecipazione all’evento è gratuita. Prenotazione obbligatoria contattando il numero telefonico 380.9020728 (Segreteria del progetto SAC TratturArte Alto Tavoliere). Sarà possibile effettuare la prenotazione da lunedì 16 a venerdì 20 luglio, dalle 16.00 alle 20.00. Punto di raduno è l’area antistante il Santuario di San Nazario Martire, al km 8,1 della Strada Provinciale 38 Apricena – San Nazario.

L’iniziativa rientra nel ciclo di appuntamenti organizzati dal progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, di cui il Comune di San Severo è ente capofila, finanziato con Delibera CIPE 92/2012 -A.P.Q. rafforzato “Beni e Attività Culturali” – FSC 2007/2013 – Scheda 49 – “Interventi materiali ed immateriali di valorizzazione dei beni di maggiore rilievo territoriale storico culturale”. RUP (Responsabile Unico del Procedimento) di TratturArteView&Animation è la dott.ssa Elena Antonacci, Direttrice del MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo. Il soggetto aggiudicatario per la gestione dei servizi relativi il progetto ‘SAC TratturArte – Alto Tavoliere’ è la ditta Archeologica s.r.l.

Il progetto SAC TratturArte, partito lo scorso settembre 2017, proseguirà fino al 31 dicembre 2018 nei Comuni di San Severo, Torremaggiore, Apricena, Serracapriola, Poggio Imperiale, San Paolo Civitate e Chieuti, e si compone di una serie di iniziative culturali realizzate all’insegna di un approccio di tipo esperienziale per la valorizzazione, promozione e conoscenza del territorio dell’Alto Tavoliere, caratterizzato dal comune denominatore costituito dal Tratturo Regio Foggia – L’Aquila. Finalità principale è quella di consentire ad un pubblico quanto più diversificato possibile (bambini, adulti, utenza specializzata, turista e/o cittadino visitatore) di sperimentare nuove forme di conoscenza, guidati da esperti nell’ambito dell’arte e dell’architettura, della storia, dell’archeologia, del teatro e della didattica/comunicazione dei beni culturali, nonché guide turistiche abilitate, con il proposito di creare un’offerta turistica del territorio del SAC con stagionalità flessibili.

 

Per conoscere in modo dettagliato il progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, i luoghi di attuazione, le attività in programma e il team operativo, è possibile consultare il sito web dedicato www.sactratturarte.it.

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

L'entusiasmante estate dei ragazzi diversamente abili di San Severo e Torremaggiore

Articolo successivo

Gargano: invasione di cubomeduse

Nessun commento

Lascia un commento