Home»Cultura e territorio»Quando Vittorio Emanuele inaugurò la stazione di Foggia

Quando Vittorio Emanuele inaugurò la stazione di Foggia

Un tale tentò di lanciarsi verso il Re per colpirlo ma fu fermato appena in tempo... a cura di Ettore Braglia

La stazione di Foggia fu inaugurata il 9 Novembre 1863 dal Re Vittorio Emanuele per il viaggio inaugurale nonostante la stazione non fosse ancora edificata.

A cura di Ettore Braglia

Un tale Alberico Altieri tentò di lanciarsi verso il Re per colpirlo ma fu fermato appena in tempo, tanto che quasi nessuno si accorse di quanto era accaduto, nemmeno i giornalisti presenti tanto che la notizia passò inosservata sulla stampa dell’epoca.

Il 14 Novembre 1878 passano i Reali di Casa Savoia, il treno si ferma alle ore 13 alla stazione per pochi minuti e le autorità foggiane ricevono l’onore di essere ricevuti dal sovrano. Alla partenza del treno il presidente del consiglio Benedetto Cairoli che accompagnava il Re, solleva per le braccia l’erede al trono Vittorio Emanuele, di 9 anni per rispondere agli applausi dei foggiani accorsi alla stazione. È solo l’inizio di un momento di festa fra i Savoia e Foggia: i reali, infatti, tornano due giorni dopo per i festeggiamenti ufficiali della città, addobbata per l’occasione.

Nel comitato per i festeggiamenti, con a capo il sindaco Micella, il Conte Ing. Giuseppe Telfener nato a Foggia nel 1836 si assume la quasi totalità delle spese per fare in modo che l’accoglienza fosse più sontuosa: fa arrivare da Roma carrozze e cavalli finemente bardati, e si prodiga per l’illuminazione elettrica del Teatro.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Evade dai domiciliari, arrestato pregiudicato

Articolo successivo

La Procura Federale chiede la retrocessione del Foggia