Home»Cultura e territorio»Quadrangolare Nazionale Civilis ACSI calcio a 5

Quadrangolare Nazionale Civilis ACSI calcio a 5

la Juventus club doc terza stella di roma vince il 20° memorial “Ludovico Schiena“

San Marco in Lamis, organizzato dal figlio Nicola Schiena per ricordare il defunto Padre, con l’A.S.D. Civilis Juventus Club  e Club Civilis III° Millennio presso il campo di calcio a 5 della Civilis in Via Sannicandro, sotto il patrocinio della Presidenza Nazionale CIVILIS di Manfredonia, si è concluso con successo il 20° Memorial che quest’anno ha visto la partecipazione straordinaria e ospite d’onore STEFANO TACCONI ex portiere della Juventus, della nazionale Italiana, unico portiere in europa a detenere il record delle competizioni UEFA, l’unico che ha visto tutte le coppe e nell’occasione ha presentato il suo libro “ JUNIC “.

Quattro le squadre partecipanti alla fase finale che ha visto premiare dal gen. Giuseppe Marasco, presidente nazionale della CIVILIS e dallo stesso Stefano Tacconi le società: 4^ classificata Juventus Club G. Agnelli di Cerignola; 3^ class. Juventus Club G. Scirea di Monte Sant’Angelo; 2^ class. Juventus Club di San Marco in Lamis e prima classificata si è aggiudicata il trofeo la Juventus Club Doc Terza Stella di Roma (nella foto), premiati gli arbitri della manifestazione Gualano Nazario e Ciavarella Giuseppe, anche il miglior portiere, miglior calciatore e migliore disciplina, inoltre è stata svolta una breve esibizione del gruppo Spazio Danza. L’appuntamento e  per il prossimo anno 2017 ha dichiarato Angelo Villani presidente del Club Civilis III° Millennio che è stato anche premiato con una targa ricordo da Stefano Tacconi.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
3
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Corso Giannone si rianima in vista delle Festività Natalizie

Articolo successivo

Monte Sant’Angelo (fg), questione sanità: “i cittadini meritano risposte serie e concrete!”