Home»Cultura e territorio»Madrina d’eccezione per il Premio Argos Hippium

Madrina d’eccezione per il Premio Argos Hippium

Il Premio Argos Hippium, giunto alla sua venticinquesima edizione, quest'anno vanta una madrina d'eccezione: Maria Grazia Cucinotta

Il Premio Argos Hippium, giunto alla sua venticinquesima edizione, quest’anno vanta una madrina d’eccezione: Maria Grazia Cucinotta

Il Premio Argos Hippium è  il riconoscimento dovuto a chi ricorda la sua terra e le rende onore pur essendo lontano.

La venticinquesima edizione di questo premio nostrano, che avrà luogo la prossima domenica 26 agosto, presso il Parco Archeologico di Siponto, avrà una madrina di tutto rispetto: si tratta di Maria Grazia Cucinotta, a cui sarà assegnato un premio speciale intitolato a Massimo Santoro, compianto autore di ‘Uno Mattina’. La conduzione della serata sarà nelle mani della giornalista del TG1 Laura Chimenti.

L’edizione 2018 vedrà premiati, tra gli altri: Andrea Prencipe, neo Rettore dell’Università LUISS Guido Carli; Carlo Formosa, capo Relazioni Internazionali del gruppo Leonardo; Antonella Lauriola, Chief Operating Officer della Business Unit Velo Pirelli; il web designer dei Vip Gianluca Di Santo; l’architetto Ermanno Caroppi, specializzato nella progettazione di alberghi per prestigiosi marchi internazionali; Leonardo Gambatesa, fondatore di T/E/S/S, uno studio associato di oltre cinquanta ingegneri e architetti, detentore del primo premio del concorso finalizzato al recupero edilizio della Tour Montparnasse di Parigi. Ancora, sarà premiato AINÈ, giovane talento del pop, soul e RnB; il professore Umberto Berardi, attualmente di ruolo all’Università di Toronto; Claudia Laricchia, Climate Leader per “The Climate Reality Project” di Al Gore (Premio Nobel per la Pace ed ex Vice Presidente degli Stati Uniti) e Presidente Nazionale della Commissione Ambiente e Innovazione della Federazione Italiana dei Diritti Umani (FIDU).

Ospiti della serata saranno diversi artisti, tra cui Gegè Telesforo, accompagnato da AINÈ e Dario Deidda, uno dei più grandi bassisti al mondo, l’attore Alfredo Vasco, il pianista Antonio Pompa Baldi, il violinista albanese Olen Cesari, il comico Gabriele Cirilli.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Per sempre Freddy

Articolo successivo

Tragedia torrente Raganello: sono pugliesi tre delle vittime

Nessun commento

Lascia un commento