Home»Cultura e territorio»Il piccolo foggiano Stefano Bondesan vince il prestigioso premio Oscar Wilde

Il piccolo foggiano Stefano Bondesan vince il prestigioso premio Oscar Wilde

Il dodicenne foggiano per la seconda volta tra i finalisti

Alla finale del prestigioso “Premio letterario Europeo Oscar Wilde”, con il patrocinio dell’OPE Osservatorio Parlamentare Europeo, tenutosi sabato 2 dicembre a Castiglion Fiorentino, c’era anche l’unico Pugliese in gara per la sezione giovanissimi, il foggiano dodicenne Stefano Bondesan.
Per il secondo anno consecutivo si è classificato fra i finalisti, superando le prime due Commissioni e davanti alla terza commissione, tra le ultime 40 opere in gara, ha conquistato il terzo posto, vincendo il Diploma di Qualificazione Europeo e la Borsa di studi dell’Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei. Il Concorso, ideato dalla Dreams Entertainment in collaborazione con l’Osservatorio Parlamentare Europeo e il Consiglio d’Europa, quest’anno ha festeggiato il decennale attribuendo il Wilde VIP European Award, onorificenza attribuita per meriti culturali e o sociali a personaggi pubblici: – Sergio Vastano (attore, cabarettista) – Marco Carena (Cantante, musicista) – Lucia Bosè (attrice) – Rita Cavallaro (giornalista e scrittrice) – Paola Biadetti (fotografa, expert in graphics and communication) – Mariano Cigliano (avvocato scrittore).
Il dodicenne Stefano Bondesan, frequenta a Foggia la Scuola Media Pio XII ed in questi anni ha dato lustro alla stessa scuola, per aver donato al Presidente della Repubblica – Mattarella, alla Presidente della Camera dei Deputati – Boldrini ed alla Ministro dell’Istruzione – Fedeli, la sua Poesia sulla Shoah. In ultimo, solo il mese scorso, Stefano Bondesan partecipava al Concorso Internazionale Michelangelo Buonarroti, tenutosi a Luccail 18 Novembre, conseguendo una preziosa “Menzione D’Onore”. Infine, il prossimo 15 Dicembre parteciperà alla finale per il Concorso Letterario Belli 2017 che si terrà a Roma presso il Quirinale.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
2
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

A Foggia arriva Peppino di Capri

Articolo successivo

Parcheggiatori abusivi: la stretta da parte delle forze dell'ordine