Home»Cultura e territorio»Il Pascal vola in Inghilterra

Il Pascal vola in Inghilterra

L'istituto superiore Blaise Pascal partecipa al progetto PON “UP AND DOWN : ITALY-UK, modulo: Learning by doing abroad" e vola a Londra

L’istituto superiore Blaise Pascal partecipa al progetto PON “UP AND DOWN : ITALY-UK, modulo: Learning by doing abroad” e vola a Londra

Negli ultimi anni il web e l’e-commerce sono diventanti canali d’acquisto di primaria importanza per la ricerca di prodotti del Made in Italy da parte di consumatori esteri. Sulla base di questa considerazione viene promosso un progetto di digitalizzazione a favore delle imprese per l’utilizzo degli strumenti di Web Marketing e dei Social media al fine di aumentare la competitività delle aziende locali sui mercati globali, con particolare attenzione all’Area Londinese.

L’azione è realizzata con l’aiuto dell’azienda Britaly ltd di Pasquale Padalino, che opera a Londra.

Il progetto ha un duplice obiettivo: da una parte punta aumentare la competitività delle aziende sui mercati globali, con particolare attenzione all’Inghilterra grazie all’utilizzo dell’e-commerce, del web e dei social media quale strumento di marketing e, dall’altra, mettere le imprese nella condizione di agire e gestire strategie di marketing e commercio on line, migliorando costantemente il loro posizionamento sul web. E, infine, conoscere i processi di vendita dei prodotti della nostra terra.

Il Pascal Vola A Londra
Il Pascal Vola A Londra

Potranno partecipare al progetto fino ad un massimo di 15 aziende del settore agroalimentare (sia produzione che commercializzazione) iscritte alla Confcommercio di Foggia, altro soggetto coinvolto. L’adesione al progetto è subordinato all’impegno da parte delle imprese a partecipare all’incoming di buyer dell’agroalimentare provenienti dall’Area foggiana.


Le attività di Web marketing qui illustrate rientrano nel più ampio progetto della promozione delle eccellenze agroalimentari nell’area inglese che prevede anche le seguenti azioni:  fornire alle PMI un approccio commerciale strutturato all’export; farle beneficiare di una formazione operativa e concreta sui principi base del commercio internazionale e consentire anche la valutazione dell’investimento/ritorni attesi.

Lo stage – che avrà luogo a Chelmsford per 120 ore, dal 19 luglio al 15 agosto – prevede la presenza di quattro tutor scolastici: Raffaele Identi, Mariletta Paparella, Valeria Urbano e Concetta Di Gemma.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Minorenni arrestati per furto in abitazione

Articolo successivo

L'entusiasmante estate dei ragazzi diversamente abili di San Severo e Torremaggiore