Home»Cultura e territorio»Orsara, 900mila euro per due grandi opere: campo sportivo e Palazzo Torre Guevara

Orsara, 900mila euro per due grandi opere: campo sportivo e Palazzo Torre Guevara

Dalla Regione, 800mila euro per completare il recupero di Palazzo Torre Guevara. Altri 100mila euro per rendere il nuovo campo sportivo un piccolo gioiello

Orsara di Puglia – La Regione Puglia premia con due diversi finanziamenti, per complessivi 900mila euro, i progetti di recupero funzionale, adeguamento e ristrutturazione presentati per lo storico edificio di Palazzo Torre Guevara (800mila euro) e per il campo sportivo (100mila euro).

“Il finanziamento per Torre Guevara deriva dai fondi per l’Area Interna dei Monti Dauni”, ha spiegato Tommaso Lecce, sindaco di Orsara di Puglia. “Per quanto riguarda le risorse destinate dall’Area Interna, e per ciò che attiene a questo primo progetto, il nostro Comune ha scelto di puntare sulla cultura. Il recupero funzionale di Torre Guevara, col completamento dei lavori già iniziati da anni e ultimati per diversi step, permetterà una serie di attività molto importanti che non si limiteranno alla valorizzazione culturale di questo importante edificio storico”. Gli 800mila euro serviranno a dotare la struttura di impianti tecnologici, rifiniture interne, pavimentazione, infissi interni ed esterni.

LA RESIDENZA REALE. Il Palazzo di Torre Guevara è situato nella piana compresa tra i due affluenti Sannoro e Lavella, a nord del torrente Cervaro, in territorio di Orsara di Puglia. La costruzione rientrava nell’elenco delle dimore reali della corte aragonese. Il palazzo è eretto sul versante nord della conca attraversata dal torrente Cervaro, in un’area ricca di cacciagione. La zona, oltre a fornire relax ai vari feudatari e regnanti di passaggio, veniva utilizzata per il ripopolamento faunistico.

Torre Guevara è una struttura che ha oltre trecento anni di storia. Il palazzo fu eretto nel 1680. I Guevara, signori di Bovino, acquisirono il Territorio di Orsara di Puglia e decisero di regalarsi un edificio degno della loro dinastia. Fu Giovanni, quinto duca di Bovino, a far costruire Torre Guevara, per i soggiorni di caccia nel territorio di Montellare. Fece erigere l’imponente edificio nel cuore stesso di un’area geografica delimitata a nord dall’antica città di Troja, a sud ovest da Orsara, a sud da Bovino e ad est da Castelluccio dei Sauri. Una zona ricca di cacciagione, immersa nel verde e nella poesia di un paesaggio dolce come le linee delle colline daune.

Il Palazzo di Torre Guevara fu utilizzato come sontuosa tenuta di caccia. Ospitò re e regine. Nelle sue stanze trovarono ristoro Carlo III di Borbone e la regina Amalia di Valbussa. Il palazzo ha un impianto rettangolare di sessanta metri per venti, con tre piani coronati da un imponente cornicione. E’ caratterizzato da una spessa muratura in pietra, con volte a botte di copertura dei locali a terra. L’edificio, con provvedimento attuato nel 1986, è stato sottoposto a tutela della Sovrintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Puglia.

Torre Guevara Com'era 1
Torre Guevara com’era

 

Torre Guevara Oggi
Torre Guevara oggi

IL NUOVO CAMPO SPORTIVO. Sarà completamente rivoluzionato anche il vecchio campo sportivo, sia nella funzionalità che nell’aspetto. Ai precedenti fondi ottenuti per riammodernare la struttura, si aggiungono altri 100mila euro dell’ultimo finanziamento regionale. Entro l’anno, o al più tardi a gennaio 2019, la struttura si presenterà completamente innovata: manto in erbetta sintetica, nuovi spogliatoi, gradinata dotata di seggiolini e copertura. Sarà un piccolo gioiello sia dal punto di vista architettonico che funzionale.

L’adeguamento del campo sportivo va a completare un intenso lavoro svolto negli ultimi anni per il potenziamento delle strutture sportive comunali. Un potenziamento che dà nuovi strumenti e possibilità al movimento sportivo orsarese, caratterizzato dall’attività di diverse associazioni sportive.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggiano arrestato nel Piacentino: è incensurato, ha 44 anni ed è un pusher

Articolo successivo

Foggia, arrestato 16enne: nascondeva negli slip oltre 40 grammi di hashish

Nessun commento

Lascia un commento