Home»Cultura e territorio»La Dogana di Foggia raccontata a Madrid

La Dogana di Foggia raccontata a Madrid

Il prof. Saverio Russo invitato dall'Universidad Autonoma a tenere una conferenza su fenomeni rurali e peculiarità paesaggistiche.

Non si tratta di un pur importante scambio o collaborazione tra docenti nell’ambito delle normali politiche accademiche internazionali, ma di un invito mirato e specificatamente rivolto al prof. Saverio Russo (ordinario di Storia moderna al Dipartimento di Studi umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della formazione dell’Università di Foggia e presidente della Fondazione Banca del Monte di Foggia – Siniscalco Ceci).

L’invito a tenere una conferenza scientifica sulla Dogana di Foggia / Transumanza e Paesaggi nel Regno di Napoli (Secoli XVI – XVIII) presso l’Universidad Autonoma de Madrid, il prossimo 20 settembre presso la sala giunta del Dipartimento di Storia moderna (Modulo VI, Facoltà di Filosofia e Letteratura dell’Universidad Autonoma de Madrid): una lectio che inevitabilmente, date le competenze specifiche e soprattutto gli studi approfonditi compiuti in tutti questi anni dal prof. Saverio Russo, diverrà una suggestiva e documentata narrazione della istituzione (prima), dell’importanza (poi, appunto durante gli anni d’oro del Regno di Napoli) e della caduta (infine) della Dogana di Foggia. E fa un certo effetto sapere che un aspetto così remoto eppure così sentito della storia foggiana, forse il punto più prestigioso e alto della storia civile della nostra comunità, diventi argomento di una conversazione scientifica e umanistica tenuta al cospetto di docenti e studenti spagnoli.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Centro commerciale "GrandApulia", ecco come inviare la propria candidatura!

Articolo successivo

A Foggia apre il laboratorio di canti popolari