Home»Cultura e territorio»Il Comitato Feste Patronali risponde al “No” di mons. Pelvi

Il Comitato Feste Patronali risponde al “No” di mons. Pelvi

Dopo la nota ufficiale della Curia di Foggia, dove veniva ribadita la “non autorizzazione” alla raccolta fondi in atto del Comitato Feste Patronali per i festeggiamenti dell’Assunta del prossimo 15 Agosto, stamane è arrivata la replica di Antonio Bianco e Francesco D’Emilio, segretario e presidente della associazione Comitato Feste Patronali.

I due hanno spiegato il senso della loro iniziativa, specificando di non essere collegati alla  Chiesa. L’associazione, regolarmente iscritta con un codice fiscale, si dichiara libera e laica. Il suo intento è riportare i festeggiamenti dell’Assunta allo splendore di alcuni decenni fa. Bianco e D’Emilio ci tengono a precisare: “Siamo un’associazione libera, non abbiamo fini liturgici. Siamo un’associazione laica e cittadina. La festività negli ultimi anni era concentrata solo al 15 agosto, noi abbiamo proposto una raccolta fondi di contributi liberi. Posso anticipare che il 13 ci sarà la banda cittadina in tutte le periferie”.

Gli stessi hanno già chiesto un incontro a mons. Pelvi per chiarire la vicenda.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Bomba carta nella notte: danneggiata saracinesca di una scuola di ballo e due auto in sosta

Articolo successivo

Nuova ordinanza di custodia cautelare per l'ex luogotenente del boss

Nessun commento

Lascia un commento