Home»Cultura e territorio»Foggia negli anni ’60: quando tutti impazzivano per i Grandi Magazzini G.E.T.

Foggia negli anni ’60: quando tutti impazzivano per i Grandi Magazzini G.E.T.

Molte furono state le signore e le signorine intervenute all’inaugurazione che avvenne alle 17.30 con il taglio del rituale nastro...

Foggia – Negli anni ’60, nel periodo del cosiddetto “boom economico”, l’inaugurazione di un grande emporio costituiva un vero e proprio evento per la città di Foggia. Si tratta dei Grandi Magazzini G.E.T.

Dopo alcuni anni, l’edificio che ospitava i Grandi Magazzini G.E.T., fu demolito per dar spazio, negli anni ’70, ad un nuovo palazzo di nove piani, Palazzo “La Notte”. Ripercorriamo la storia di questa pagina foggiana attraverso le parole di Ettore Braglia.

C’era folla, folla ovunque, al Corso Cairoli ed in Piazza Marconi, su cui si spiegavano 24 vetrine di esposizione dei Grandi Magazzini GET, inaugurati l’11 marzo 1962. Era una ulteriore concreta realizzazione che ben si inseriva nel quadro della nostra bella Foggia che camminava a spasso spedito verso la via del progresso.

Luigi Tolve, titolare e già benemerito per un’altra coraggiosa e molto combattuta iniziativa di alcuni anni orsono, con l’istituzione dei Grandi magazzini G.E.T., pose un’altra pietra all’edificio della grande Foggia e non c’è dubbio che meritava il più largo consenso a questa sua opera concretamente calmieratrice.

Molte furono state le signore e le signorine intervenute all’inaugurazione che avvenne alle 17.30 con il taglio del rituale nastro da parte della madrina N.D. Pinotta De Miro D’Ayeta, mentre il Vescovo S.E. Monsignor Paolo Carta, tra applausi e battimani, benediceva i locali.

I Grandi Magazzini disponevano di ben 16 reparti di vendita e altri 16 nel piano superiore.
Il plauso ed il compiacimento di tutte le Autorità, le affettuose e significative parole del Vescovo di Foggia, l’incitamento della stampa ed il consenso unanime della popolazione ripagavano appieno l’iniziativa e le fatiche del titolare. I miei magazzini G.E.T. concluse il sig. Tolve sono al servizio di questa generosa, meravigliosa terra e del suo popolo. Fu servito un ricco rinfresco ed il solito augurale champagne.

Per la cronaca cittadina ci fu l’iniziativa del giornalista dott. Ferdinando Lupo, che con amore e fervore seguì tutte le tappe che potettero, comunque, dare maggiore lustro a Foggia e che collaborò con il titolare dei Grandi Magazzini G.E.T sig. Tolve Luigi.

A cura di Ettore Braglia

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Rigettato il ricorso alla condanna: il "montanaro" Carlo Bisceglia ritorna in carcere

Articolo successivo

Angelo Duro a Foggia con il suo spettacolo "Perchè mi stai guardando?"

Nessun commento

Lascia un commento