Home»Cultura e territorio»Foggia, la Costituzione e Di Vittorio oggi all’Università

Foggia, la Costituzione e Di Vittorio oggi all’Università

Oggi, venerdì 4 novembre - grazie all’iniziativa che vede collaborare fianco a fianco Cgil, Spi Cgil, Fondazione e Casa Di Vittorio, Università di Foggia e ANPI di Capitanata – sarà Foggia a ricordare Giuseppe Di Vittorio.

Ieri, giovedì 3 novembre 2016, nel 59esimo anniversario della morte di Giuseppe Di Vittorio, c’era anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a omaggiare una delle figure più luminose e importanti della storia della politica e del sindacalismo italiani. L’aula consiliare del Comune di Cerignola era gremita per ricordare quanto realizzato da “Peppino” nel suo percorso esemplare di impegno in favore dei braccianti, degli operai, dello sviluppo sociale, culturale ed economico per l’Italia del secondo dopo guerra. Franco Persiano, segretario generale Spi Cgil Foggia, Gianni Forte, segretario generale Spi Cgil Puglia, e Maurizio Carmeno, segretario generale Cgil di Capitanata hanno ricordato il Piano del Lavoro, l’enorme contributo che Di Vittorio ha dato alla ricostruzione del Paese dopo le macerie materiali e morali dell’oppressione nazifascista. “La Cgil di oggi ha ripreso quell’intuizione, proponendo un nuovo Piano del Lavoro, perché soltanto un grande progetto strategico di rilancio che metta al centro l’occupazione può farci uscire strutturalmente da una crisi che sta colpendo soprattutto i più deboli, gli anziani, le donne e i giovani”. Oggi, venerdì 4 novembre – grazie all’iniziativa che vede collaborare fianco a fianco Cgil, Spi Cgil, Fondazione e Casa Di Vittorio, Università di Foggia e ANPI di Capitanata – sarà Foggia a ricordare Giuseppe Di Vittorio. Nell’aula magna del Dipartimento di Giurisprudenza, si discuterà di “Di Vittorio all’Assemblea Costituente”. La seconda giornata dedicata al grande sindacalista comincerà alle 15.30. La tavola rotonda sarà coordinata da Maurizio Carmeno, segretario generale Cgil Foggia, che introdurrà i temi poi sviluppati da Silvia Berti (docente di Storia Moderna a “La Sapienza”, vicepresidente Casa Di Vittorio”), Michele Galante (presidente provinciale ANPI Foggia), Adolfo Pepe (direttore Fondazione Giuseppe Di Vittorio), Maurizio Ricci (Rettore dell’Università di Foggia) e Ivan Pedretti, segretario generale Spi Cgil Nazionale. Sono passati 59 anni dalla morte di Giuseppe Di Vittorio, da quel 3 novembre 1957 in cui, a Lecco, terminava lo straordinario percorso di una delle figure più importanti della politica e del sindacalismo internazionali. In Capitanata, per essere presenti alle due giornate, sono arrivate le delegazioni della Camera del Lavoro di Lecco e dello Spi Cgil di Lecco, Teramo, Cesena, Ferrara, Ravenna, con i partecipanti ai campi estivi della legalità. A Cerignola erano presenti anche il segretario generale dello Spi Cgil Lombardia Stefano Landini, Alessandro Langiu di Casa Di Vittorio, il presidente regionale ANCE Gerardo Biancofiore e il segretario generale Cgil Puglia Pino Gesmundo al quale sono state affidate le conclusioni della prima giornata

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Blocco Studentesco: striscioni in tutta la Puglia per celebrare il giorno della Vittoria.

Articolo successivo

Saperi e sapori, "Sotto le stelle di Capitanata" premia le eccellenze

Nessun commento

Lascia un commento