Home»Cultura e territorio»Foggia e le sue vie: chi era Giuseppe Pesola?

Foggia e le sue vie: chi era Giuseppe Pesola?

Conosciamo meglio questo eroe foggiano

Ieri mattina andando all’Inam sono passato da via Giuseppe Pesola, ma chi è Giuseppe Pesola mi sono chiesto? La curiosità mi ha spinto a fare questa piccola ricerca. Ebbene cosa ho trovato? Che era un giovane capitano pilota Foggiano della seconda guerra mondiale pluridecorato. Una realtà romanzesca la sua che vale la pena di raccontare. Pluridecorato e appartenete alla pattuglia acrobatica, combattente instancabile fu insignito di ben tre medaglie d’argento al V.M. e insofferente prigioniero di guerra organizzò rocambolesche fughe. Le sue imprese quasi tutte nei cieli del Nord Africa a mare aperto. Il 9 giugno 1941 rientrò alla base con l’aereo danneggiato da quasi trenta colpi di proiettili; lo scontro del marzo ’42, con bombardieri nemici ne abbatté uno ne danneggiò tre, poi fu catturato a Tobruk a causa del suo aereo colpito.

Una mal prigionia che non abbatterono ne le forze e ne il morale del giovane capitano foggiano, con alcuni compagni scavò una galleria ma scoperto fu riportato in carcere, una nuova fuga e finalmente un sommergibile gli permette di raggiungere il Cairo e tenta la fuga verso la Siria e la Turchia ma scoperto nuovamente torna nella amara prigionia. Messo in libertà per via dell’armistizio nel settembre ’43 rientra in Italia, ma resiste solo un mese e la sua tenacia voglia di combattere per i valori italiani lo riporta ai suoi duelli sui cieli. Il 14 novembre 1944 a causa di un avaria al motore, precipita e muore. È decorato medaglia d’oro.

Ettore Braglia

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Buck Festival 2018: al via la Digital Edition

Articolo successivo

Rapina in farmacia: in manette un pregiudicato

Nessun commento

Lascia un commento