Home»Cultura e territorio»Festival del Nerd: grande attesa per la terza edizione della Fiera del Fumetto di Foggia

Festival del Nerd: grande attesa per la terza edizione della Fiera del Fumetto di Foggia

Appuntamento sabato 6 Maggio e domenica 7 Maggio

Torna il Festival del Nerd, la prima fiera del fumetto di Foggia, punto di riferimento per gli appassionati di fumetti, libri, giochi, cosplay e youtubers, in programma a Foggia, presso la Città del Cinema, sabato 6 e domenica 7 maggio 2017, a partire dalle ore 9.00.

Giunta alla terza edizione, con la direzione artistica dell’area fumetto a cura di Giuseppe Guida, la manifestazione è organizzata dal negozio Il Covo del Nerd,(Stefano Santangelo) in collaborazione con La Città del Cinema e il Centro Commerciale La Mongolfiera. Grande attesa per i numerosi ospiti d’eccezione, tra youtubers, scrittori, disegnatori, sceneggiatori, autori e personaggi del mondo del fumetto, dell’animazione, della narrativa fantasy e noir, che saranno coinvolti nel vasto programma: workshop, conferenze, presentazioni, attività laboratoriali, giochi di ruolo, tornei. Interverranno per l’area Fumetto: Antonio Silvestri e Chiara Colagrande, Boban Pesov, Cristiana Astori, Emanuel Simeoni, Francesco Chiatante, Giancarlo Marzano, Giorgio Pontrelli, Ilaria Ferramosca e Mauro Gulma, Simona Simone, Adelmo Monachese. Ospiti youtubers: KeNoiaChannel, LaSabriGamer, Le Stelle di Hokuto, Lucia la Rezza, Marcy, Mates, MatteoFire97, Metano, The Mark, Charlie Moon.

Non mancherà la musica con la band Le stelle di Hokuto e la musicista Lucia la Rezza. In calendario anche il laboratorio ludico-didattico “Mettiti nei miei panni”, a cura di Splash! Archivio Andrea Pazienza / MAT Museo dell’AltoTavoliere. Tutti gli aggiornamenti e i dettagli dei singoli eventi sul sito del Festival: www.festivaldelnerd.it e sulla pagina Facebook. Ingresso libero.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggia-Melfi: partono oggi le vendite nei punti vendita

Articolo successivo

Allo Zaccheria scatta la festa: pranzo in campo e poi tutti a ballare la Papu Dance

Nessun commento

Lascia un commento