Home»Cultura e territorio»Endoscopia digestiva: l’Ospedale “Tatarella” all’avanguardia

Endoscopia digestiva: l’Ospedale “Tatarella” all’avanguardia

Presentate nel corso di un Congresso le tecniche innovative praticate a Cerignola

Le tecniche di endoscopia operativa complessa, attualmente eseguite nel Servizio di Endoscopia Digestiva dell’Ospedale “Tatarella” di Cerignola, sono state il tema del congresso sull’Appropriatezza prescrittiva ed Innovazione tecnologica in endoscopia digestiva, svoltosi a Cerignola lo scorso 18 novembre. Destinato a medici ed infermieri nell’ambito del programma di aggiornamento medico continuo, il congresso è stato organizzato dalla ASL Foggia con il patrocinio del Comune di Cerignola. Presso il Servizio di Endoscopia Digestiva dell’Ospedale “Tatarella” è oggi possibile sottoporsi a tecniche endoscopiche innovative, non ancora praticate negli altri presidi ospedalieri della ASL. L’ampliamento delle prestazioni rientra nel progetto riorganizzativo e di potenziamento voluto dal Direttore Generale della ASL, Vito Piazzolla, allo scopo di garantire all’utenza un’assistenza medica sempre più completa e diversificata. La nuova offerta sanitaria permette, da un alto, di ridurre la mobilità passiva poiché evita all’utenza di spostarsi verso altre strutture e crea, dall’altro, le condizioni per una mobilità attiva verso il presidio ospedaliero cerignolano. Ad aprire i lavori congressuali, dopo i saluti di Vito Piazzolla e di Giuseppe Metta, Sindaco del comune di Cerignola, è stato Rosario Forlano, responsabile scientifico del congresso. Numerosi e di alto valore gli argomenti scientifici trattati. Si è parlato, tra l’altro, dei criteri di appropriatezza prescrittiva degli esami endoscopici; degli interventi di resezione chirurgica ed endoscopica dell’apparato digerente; delle problematiche correlate alla Calcolosi della colecisti e della via biliare principale; di obesità, malnutrizione e dei trattamenti ad esse correlati. L’interesse sull’argomento è stato testimoniato dalla folta presenza di pubblico, che si è dimostrato attento ad ogni fase dello svolgimento dei lavori congressuali. Alla fine della manifestazione un ringraziamento unanime è andato all’equipe che quotidianamente e con dedizione lavora nel Servizio di Endoscopia Digestiva dell’Ospedale “Tatarella” di Cerignola, costituita dal dirigente medico responsabile Rosario Forlano e dalle infermiere Ripalta Tampone e Cristina Manzi.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Istruzione, presentato al Liceo Marconi il percorso biomedico

Articolo successivo

A Ingegneria sbarca l’industria 4.0, UniFg e Politecnico “raddoppiano”.

Nessun commento

Lascia un commento