Home»Cultura e territorio»Da inceneritore di rifiuti, ad alloggio di fortuna: la denuncia di Cislaghi

Da inceneritore di rifiuti, ad alloggio di fortuna: la denuncia di Cislaghi

Cislaghi: "Quali sono i piani sociali per affrontare il problema?"

Cislaghi mostra le condizioni in cui versa l’ex inceneritore di rifiuti di Foggia, ormai diventato alloggio di fortuna di alcuni migranti. Ancora una volta si punta il dito contro le politiche sociali attuate dal comune di Foggia, questa volta nei confronti dei braccianti.

Ecco il messaggio-denuncia di Cislaghi: “Recupero, riciclo e riutilizzo … ecco come è usato l’ex inceneritore di rifiuti di Foggia. Da impianto da bonificare a “alloggi di fortuna” per almeno un paio di famiglie di migranti …
Ora che è tempo di riscrivere i “piani sociali di zona”, che il dibattito su quale ospitalità dare ai braccianti migranti è ancora di attualità (in attesa dello smantellamento dei vari ghetti) non si può più continuare a chiudere gli occhi sulla triste realtà: lavoratori migranti, stagionali o stanziali, non trovano un’ospitalità che sia alla loro portata e assicuri condizioni di vita decenti.
Quali sono i piani sociali per affrontare il problema?
Quali iniziative ha intrapreso il “servizio sociale” del Comune di Foggia che ha competenza sulle politiche di sostegno per le famiglie dei migranti?
Questo è il vero volto delle politiche di destra, di chi continua a far finta che i problemi non esistano semplicemente perchè nessuno ha voglia di sollevarli.
Quali sono le proposte che arrivano dalle varie sinistre, più o meno unite?
Per ora un assordante silenzio e nulla più!”

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Detenzione di droga ai fini di spaccio: in manette tre persone

Articolo successivo

Grave incidente stradale tra Castelnuovo e San Severo: un morto e diversi feriti