Home»Cultura e territorio»Da Foggia riparte la sfida al genere trap con quattro giovani foggiani e il loro “Bandidos”

Da Foggia riparte la sfida al genere trap con quattro giovani foggiani e il loro “Bandidos”

Quattro artisti emergenti foggiani e il loro ultimo singolo che ha superato l’importante soglia delle quasi 70 mila visualizzazioni spopolando sul web

Foggia –  Quattro giovani artisti foggiani e un messaggio sociale attualissimo. Sempre più giovani fanno i bagagli e lasciano le proprie città per cercare fortuna e lavoro altrove. I cosiddetti “cervelli in fuga” sono ormai all’ordine del giorno, ma c’è chi dice no. C’è chi vuole coltivare le proprie radici e vuole costruirsi il futuro nella propria città, nella propria realtà, senza dover dire addio alla propria terra. È questo il senso di “Bandidos”, un nuovo singolo trap realizzato da quattro giovani artisti emergenti, rigorosamente foggiani (il più grande ha 29 anni, il più piccolo 20 anni): Rux (produttore), OneDep, Nenot e Dasko El Nino.

Il singolo è disponibile su YouTube dal 3 novembre, ma presto arriverà anche su Spotify (qui sarà possibile non solo ascoltare la canzone ma anche effettuare il download del file mp3),

In poche ore la canzone – questo l’url:  https://youtu.be/fc4i4DtyO-g – ha superato l’importante soglia delle quasi 70 mila visualizzazioni spopolando, quindi, tra i coetanei e affermandosi rapidamente non solo come novità ma anche come emblema di uno stile fresco e accattivante, pronto per conquistare la platea nazionale e rivaleggiare con i più grandi nomi del momento (Sfera Ebbasta, ad esempio).

“Bandidos è il nome della nostra crew – ci dice il produttore Rux – siamo un gruppo di quattro ragazzi foggiani. Abbiamo voluto mettere insieme le forze di tutti e tirare fuori un’unica traccia, corale, invece di creare quattro singoli. Per questo era giusto dare questo nome e non quello di un singolo rapper vista la coralità del pezzo”.

Il video di “Bandidos” è stato interamente girato tra Foggia (è facilmente riconoscibile il bosco dell’Incoronata e il parco Pantanella, noto soprattutto per essere l’unico centro polisportivo presente all’interno del territorio del capoluogo dauno) e la sua provincia (Chianca Masitto, situata lungo la linea costiera tra Mattinata e Monte Sant’Angelo) per un motivo molto semplice: rendere visibili a tutte le bellezze del nostro territorio, spesso sottovalutato e abbandonato dai suoi stessi fruitori. Il video è stato diretto e prodotto da Andrea Sponsillo e ha preso parte alle riprese la modella Ionela Teodorescu.

“La canzone parla della vita personale dei tre rapper, che nelle loro piccole strofe, interpretano in maniera personale ciò che vive tutti i giorni e i propri sogni”, ci dice sempre Rux.

Spinti dalla passione verso la propria città, i quattro rapper hanno voluto dar vita ad un progetto canoro avente come fine anche un significativo messaggio sociale: quello di non abbandonare in massa la propria realtà cittadina. “Abbiamo voluto lanciare un appello servendoci della musica – commentano Rux e Dasko El Nino – perché la nostra città sta vivendo un periodo molto sofferente. Per ogni giovane che parte vengono meno forze intellettuali e contributi significativi alla rinascita del territorio. Non partite: rimbocchiamoci le maniche tutti insieme”.

Bandidos1Bandidos 3Bandidos 4Bandidos 2

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
2
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Giordano in jazz: ecco i prossimi appuntamenti

Articolo successivo

Troia, cittadinanza onoraria a 53 bambini stranieri nati in Italia