Home»Cultura e territorio»Campionati nazionali universitari di Catania: i foggiani fanno incetta di medaglie

Campionati nazionali universitari di Catania: i foggiani fanno incetta di medaglie

Ottimi risultati per gli atleti foggiani

Grande soddisfazione da parte dell’università di Foggia e del Cus Foggia per i risultati conseguiti nella competizione di Catania. Ecco il medagliere dei foggiani:
  • Mario Moroso, oro in Lotta Greco – Romana, categoria 70 kg;
    ​ bronzo in Lotta Stile Libero, categoria 70 kg​(studente cdl Scienze investigative)
  • Loris di Bello, oro in Kumite Senior, cintura nera + 94 kg (studente cdl Scienze e tecniche attività motorie preventive e adattate);
  • Giuseppe Pio Capano, oro in Carabina 10 mt (studente cdl Scienze investigative) / Record CNU con 399 punti realizzati;
  • Anna Maria Battista, oro Doppio femminile di Tennis
    ​; bronzo Singolo femminile di Tennis​(studentessa cdl Scienze delle attività motorie e sportive);
  • Erika Berardino, argento Lotta stile libero, categoria 70 kg (studentessa cdl Scienze delle attività motorie e sportive);
  • Fabrizio Lapenda, argento Pistola 10 mt (studente cdl Scienze gastronomiche);
  • Vito Incantalupo, argento 400 mt piani Atletica leggera
    ​; bronzo Marcia 5 km​(studente cdl Scienze e tecniche attività motorie preventive e adattate);
  • Antonio Solfrizzi, bronzo Taekwondo combattimento -68 kg, cintura verde (studente cdl Scienze investigative)
  • Carlo Calabrese, bronzo Giavellotto Atletica leggera ​(studente cdl Scienze delle attività motorie e sportive)
    ​.​
Gli atleti UniFg e Cus Foggia si sono complessivamente aggiudicati 16 medaglie posizionandosi all’11esimo posto nella graduatoria generale della manifestazione.
Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia, ghetto dei bulgari: cosa fa il Comune di Foggia?

Articolo successivo

La rivista "Cosmopolitan" dedica un pezzo al Gargano