Home»Cultura e territorio»Cala il sipario sul Festival della Ricerca e dell’Innovazione

Cala il sipario sul Festival della Ricerca e dell’Innovazione

Festival della Ricerca e dell’Innovazione che ha portato l’Università per le strade e tra la gente, con ospiti e grandi eventi.

Anche l’edizione 2017 del FRI – Festival della Ricerca e dell’Innovazione dell’Università di Foggia è giunta a termine. Si è conclusa ieri, sabato 27 maggio, la manifestazione universitaria che ha portato in città scienziati, cantautori, comici e grandi testimonianze.

«Anche la seconda edizione del Festival della Ricerca e dell’Innovazione è stata una grande festa, una grande opportunità – ha dichiarato il Rettore prof. Maurizio Ricci -. Una grande festa che ha coinvolto tanti luoghi della Città e del territorio e ha affrontato tematiche differenti: dalla scienza, alla divulgazione, dagli appuntamenti culturali a quelli ludici e sportivi, ma sempre con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore delle scuole elementari e medie di Foggia, e fornire un contributo al problema della dispersione scolastica, sottraendo i ragazzi alla devianza minorile e all’illegalità. Grande festa, ma anche grande opportunità, dicevamo, per portare Unifg tra la gente e al servizio della collettività, sottolineando il suo importante ruolo per lo sviluppo non solo civile e culturale, ma anche socio-economico, nel perseguimento dell’obiettivo della cd. Terza Missione. Il Festival della Ricerca e dell’Innovazione – prosegue il Rettore è, ormai, per noi un appuntamento importante, realizzato anche grazie all’entusiasmo dei nostri studenti, del personale tecnico-amministrativo, dei docenti e di chi ha concretamente contribuito, con passione e dedizione, a portare a temine e, con indubbio successo, il ricco calendario di appuntamenti distribuiti durante tutta la settimana. Un particolare ringraziamento va alle Istituzioni Locali che hanno contribuito, a vario titolo, al successo organizzativo e al prof. Cristoforo Pomara per aver coordinato le attività e aver organizzato la conversazione scientifica con il prof. Riccardo Dalla Favera, ospite d’onore di questa edizione 2017, un grande scienziato che ha onorato il nostro Ateneo con la sua presenza».

Una seconda edizione ricca di numeri importanti nei 6 i giorni di programmazione.Oltre 34.000 gli euro raccolti e già contabilizzati (il conteggio di alcune attività è ancora, infatti, da definire). Di cui, 8.700 frutto degli eventi “Aspettando il Festival”, organizzati in collaborazione con i club service della città di Foggia Lions, Rotary, Rotaract, Inner Wheel, Unesco e AMMI, 7.410 raccolti con la serata che ha visto protagonista Niccolò Fabi, 2.500 frutto della festa organizzata dagli studenti alla discoteca Luna Rossa e 15.550 quelli ottenuti grazie all’impegno di Pio e Amedeo (10.000 il compenso della loro partecipazione al videoclip di Fedez e J-AX e 5.500 le devoluzioni del pubblico del loro spettacolo). Sono state 3, invece, le squadre vincitrici della gara di Orienteering: L’ignoranza (Carlo Calabrese, Vito Incantalupo, Alessandro Fierro), Fortunato (Francesco Fortunato, Gregorio Angelini, Vito Nembrotte Menna), Non 80 fantasia (Pietro Paolo Soriano, Michele Dota, Marco Ricci). 5 i protagonisti della giornata-studio contro le criminalità organizzate, che ha visto la partecipazione di Franca De Mauro, Giovanni Impastato, Andrea Purgatori, Aaron Pettinari e Maurizio Sciarra, moderati dal giornalista Filippo Santigliano. Sono stati, infine,gli eventi che hanno segnato il tutto esaurito di pubblico per partecipare agli incontri con Riccardo Dalla Favera, Niccolò Fabi e Pio e Amedeo.

La seconda edizione del FRI ha lasciato spazio anche a workshop, incontri divulgativi e formativi e ha animato diversi luoghi della città: dalle piazze, al teatro, passando per le aule universitarie. Una grande festa, dunque, che chiude i battenti e rimanda tutti al prossimo evento, non tanto lontano, perché lo staff organizzativo, coordinato dal prof. Cristoforo Pomara, è già a lavoro per provare ad organizzare il “Dopo Festival”, con un grande evento allo stadio che coinvolgerà l’intera città.

Be Mine… Be Unifg: https://youtu.be/i1LmVxKCRro.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Truffa in zona ospedaliera: prestare attenzione

Articolo successivo

La notte dei vigliacchi: i foggiani portano a casa la Supercoppa, i vetri rotti e le gomme squarciate