Home»Cultura e territorio»Attiva la nuova tariffa per i parcheggi degli studenti

Attiva la nuova tariffa per i parcheggi degli studenti

l’enorme soddisfazione di Area Nuova

L’Associazione Studentesca Area Nuova ed il Consiglio degli Studenti dell’Università di Foggia (presieduto proprio dai rappresentanti di Area Nuova), in collaborazione con il Forum dei Giovani di Foggia, aveva concluso nel giugno scorso un accordo con il Comune di Foggia per la creazione di un tariffario per i parcheggi interamente dedicato agli studenti universitari.

Grazie alla disponibilità della Giunta Comunale (in particolare il consigliere Salvatore de Martino) e dell’Assessore alle Attività Economiche del Comune di Foggia Claudio Amorese, che ha seguito da vicino l’intero iter di richiesta e approvazione, tutti gli studenti universitari potranno sottoscrivere un abbonamento annuale con l’azienda trasporti ATAF, al costo limitatissimo di 50 euro, per poter parcheggiare la propria auto presso le zone adiacenti i plessi universitari, la Biblioteca Provinciale, l’Accademia delle Belle Arti ed il Conservatorio.

“Abbiamo portato avanti questa battaglia per molto tempo – dichiarano i rappresentanti di Area Nuova – per anni abbiamo chiesto alle amministrazioni comunali di non perdere di vista le esigenze degli studenti che quotidianamente utilizzano i propri mezzi per raggiungere i dipartimenti della nostra università. Finalmente siamo stati ascoltati, non possiamo che ringraziare il Comune di Foggia, nella persona del Sindaco, dott. Franco Landella, l’Assessore Claudio Amorese che ha condotto questa operazione insieme al consigliere comunale Salvatore De Martino, delegato ai rapporti con le società partecipate ed essere orgogliosi di questo traguardo. ”

“Ne abbiamo parlato anche durante l’Inaugurazione dell’Anno Accademico, – dice Francesca Romana Cicolella, coordinatrice di Area Nuova e presidente del Consiglio degli Studenti – abbiamo raggiunto un gran bel traguardo che ci fa anche assolutamente ben sperare in un’apertura da parte del territorio nei confronti delle nostre esigenze. Siamo stati ben ascoltati e si potrà davvero parcheggiare in tutte le strade adiacenti i nostri dipartimenti e la Biblioteca Provinciale, senza dimenticare gli studenti del Conservatorio e dell’Accademia di Belle Arti. E’ importante – conclude – fornire agli studenti servizi che pongano attenzione alle loro esigenze economiche. Tutti devono avere la possibilità di vivere l’università nel modo migliore.”

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Inaugurato il “mena resta.urant” di Nazario Biscotti ed Ettore Pacilli

Articolo successivo

Giorno della Memoria: da domani workshop per studenti in otto comuni

Nessun commento

Lascia un commento