Home»Cronaca»Truffa all’Inps, 2 avvocati foggiani interdetti dalla professione

Truffa all’Inps, 2 avvocati foggiani interdetti dalla professione

Divieto di esercizio della professione per 2 avvocati e 2 dipendenti nell'ambito dell'operazione Malebolge, che lo scorso marzo ha visto finire in manette 24 persone.

Il 9 marzo scorso la Guardia di Finanza di Foggia ha eseguito 24 arresti nell’ambito dell’operazione Malebolge, con l’obiettivo di sgominare una maxi truffa ai danni dell’INPS. Nell’ambito della stessa indagine, le Fiamme Gialle di Foggia hanno dato esecuzione, in queste ore, al provvedimento del Tribunale di Foggia con il quale 2 avvocati e 2 dipendenti pubblici (uno dell’INPS, l’altro assistente sociale) sono stati interdetti dall’esercizio della loro professione.

«Alla luce delle evidenze investigative acquisite, i pubblici dipendenti ed i professionisti interessati dalle misure interdittive sono risultati stabilmente inseriti nel sodalizio criminoso disarticolato il 9 marzo scorso, per aver posto a disposizione dello stesso le proprie competenze tecnico-giuridiche», si legge in un comunicato stampa delle forze dell’ordine. I due avvocati, in particolare, avrebbero aiutato i criminali a “deviare” gli iter amministrativi per regolare le indennità o regolarizzare soggetti extracomunitari.

Con riguardo, invece, ai dipendenti pubblici, l’assistente sociale realizzava documenti falsi essenziali per “retrodatare” la permanenza sul territorio dello Stato degli extracomunitari regolarizzati illecitamente, mentre il dipendente dell’INPS, abusando del proprio ruolo, metteva a disposizione del nucleo direttivo del sodalizio gli estratti contributivi acquisiti dalle banche dati ufficiali.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

"Cantine aperte", festa del vino in tutta la Puglia

Articolo successivo

Teatro Umberto Giordano, tango e jazz con il violinista Jeremy Cohen