Home»Cronaca»Traffico di rifiuti dalla Campania alla Puglia, 19 arresti

Traffico di rifiuti dalla Campania alla Puglia, 19 arresti

Tra Manfredonia e San Severo interrate enormi quantità di immondizia. Sequestrati terreni per 9 milioni di euro

FOGGIA – Traffico illegale di rifiuti dalla Campania alla Puglia e tangenti: 19 arresti nell’operazione della Direzione distrettuale Antimafia di Bari, condotta all’alba, in provincia di Foggia, da polizia e guardia di finanza. Il blitz, battezzato ‘In Daunia venenum’, ha sgominato un’associazione dedita al traffico illegale di rifiuti e alla corruzione. L’indagine, durata due anni, ha accertato una sistematica condotta di sversamento illegale di rifiuti provenienti dalla Campania tra Manfredonia e di San Severo.

In due anni si stima siano stati sversati in Capitanata oltre 100mila tonnellate di rifiuti. Sequestrate decine di ettari di terreno che saranno sottoposti a esami tecnici per accertare il possibile inquinamento del suolo e delle falde acquifere.

I poliziotti del commissariato di Manfredonia, con la collaborazione degli agenti della squadra mobile di Foggia e dello Sco, con i finanzieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 19 persone (tra la Campania e la Capitanata) e un sequestro preventivo di beni per un valore di oltre 9 milioni di euro.

 Fonte: Repubblica.it
Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia, Di Bari: "Vacca resta con noi. Iemmello non tornerà"

Articolo successivo

Fotografia, reportage e teatro per il secondo giorno del XV Festival della Letteratura Mediterranea