Home»Cronaca»Tentato omicidio in Via Fiume

Tentato omicidio in Via Fiume

Una mattina di puro terrore quella vissuta da un'anziana donna di 81 anni: il figlio 42enne, M.A.D, l'ha pestata a sangue nel suo appartamento di via Fiume.

Una mattina di puro terrore quella vissuta ieri da un’anziana donna di 81 anni: il figlio 42enne, M.A.D., l’ha pestata a sangue nel suo appartamento di via Fiume, a Foggia. La donna è riuscita a salvarsi solo fingendosi morta.

E’ iniziato tutto verrso le 14:30. L’uomo, afflitto da distrurbi psichici, si toglie i vestiti e inizia ad urlare sul balcone. I sanitari del 118, giunti sul posto, si sincerano che la soluzione sia sotto controllo, ma dalle occhiate della madre capiscono che qualcosa non va. Nell’androne del palazzo, chiamano il 113.

Nel frattempo, l’uomo, arrabbiato contro la madre (pensa che a chiamare i sanitari sia stata lei), gli si scaglia contro e la percuote. Le lega inoltre mani e piedi con del nastro isolante, cerca di soffocarla con una busta di plastica, la colpisce con un posacenere e infine la calpesta.

La donna, allora, si finge morta, mentre sul posto arriva la polizia, che arresta il figlio: “Ho ucciso mia madre”, sono le sue prime parole. L’anziana, invece, è scampata all’aggressione: le sue ferite (tra cui una lacerocontusa al sopracciglio) guariranno in 30 giorni.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Allo Zaccheria va in scena Foggia - Monopoli

Articolo successivo

Allo Zaccheria finisce 2 a 0 per il Monopoli