Home»Cronaca»Tentata estorsione e lesioni aggravate: Nicola Capacchione in manette

Tentata estorsione e lesioni aggravate: Nicola Capacchione in manette

Originario della provincia, il giovane Nicola Capacchione è stato messo agli arresti domiciliari

In data di ieri, Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P. S. di Cerignola hanno eseguito l’ordine di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Nicola Capacchione originario di Canosa di Puglia(FG),classe 1990 per il reato di tentata estorsione e lesioni aggravate.

Le indagini esperite dagli Agenti del Commissariato, consentivano di accertare che il suddetto si era reso responsabile di intimidazioni e lesioni nei confronti della parte offesa al fine di ottenere la restituzione di un locale ubicato a San Ferdinando di Puglia.

Detti atti inoltre erano finalizzati ad impedire alla vittima di recarsi presso il suddetto locale.

L’arrestato dopo le formalità di rito veniva condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

È il professore Gianluigi Vendemiale il nuovo preside della Facoltà di Medicina dell'Università di Foggia

Articolo successivo

L'ora del racconto in biblioteca

Nessun commento

Lascia un commento