Home»Cronaca»Striscia la notizia torna a parlare del “Cara” di Borgo Mezzanone

Striscia la notizia torna a parlare del “Cara” di Borgo Mezzanone

Topi, baracche e un supermercato abusivo: la situazione non sembra essere cambiata

Rajae, inviata del noto programma televisivo Striscia la Notizia sempre vicina alle problematiche relative l’accoglienza e i migranti, ha fatto visita al Cara di Borgo Mezzanone per aggiornare gli spettatori sulle condizioni di vita dei richiedenti asilo ospitati all’interno della struttura.

Dopo l’inchiesta denominata “7 giorni all’inferno”, realizzata da un inviato della nota testata giornalistica “L’espresso”, il campo è stato oggetto di attente analisi da parte degli organi competenti.

Nonostante il reportage dell’inviato Fabrizio Gatti e l’intervento del Ministro Alfano la situazione non sembra però essere cambiata. I controlli al Cara continuano ad essere inesistenti. La struttura presenta ancora falle nel sistema di sorveglianza che non consentono di tenere traccia dell’effettivo numero dei richiedenti asilo che vivono nel centro.

Al contrario, Striscia, segnala come il campo abusivo, posto a pochi metri dalla struttura del ‘Cara’, si sia ingrandito con la presenza di nuove baracche e, addirittura, l’apertura di un supermercato abusivo.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Landella commenta la visita di Gasparri al CARA di Borgo Mezzanone

Articolo successivo

Torna la truffa dello specchietto: la segnalazione di una nostra lettrice, Giovanna