Home»Cronaca»Statua Fabrizio Frizzi a San Giovanni, Il Sindaco: “Mai data l’autorizzazione”

Statua Fabrizio Frizzi a San Giovanni, Il Sindaco: “Mai data l’autorizzazione”

Al Comune non è mai stata avanzata richiesta da parte del comitato promotore. Il sindaco Cascavilla: «Evitiamo speculazioni mediatiche sulla scomparsa del noto presentatore

Al Comune non è mai stata avanzata richiesta da parte del comitato promotore. Il sindaco Cascavilla: «Evitiamo speculazioni mediatiche sulla scomparsa del noto presentatore. Siamo pronti a incontrare i familiari di Frizzi e lavorare con loro per ricordarlo nei migliori dei modi».

 SAN GIOVANNI ROTONDO 19 aprile 2018 – «L’amministrazione di San Giovanni Rotondo non ha mai autorizzato la collocazione della statua in bronzo di Fabrizio Frizzi nei pressi del parco Carmelo Durante e non ha mai ricevuto alcuna richiesta né di patrocinio né di sostegno all’iniziativa da parte del comitato promotore. Non è un atteggiamento ostativo verso la figura del noto presentatore,recentemente scomparso, o verso i suoi familiari, ma un richiamo al rispetto del nome della città di San Giovanni Rotondo, accostato a iniziative che sono personali, sporadiche e probabilmente finalizzate solo a un ritorno mediatico.»

Questa la dichiarazione del primo cittadino sangiovannese, Costanzo Cascavilla, alla notizia diffusa dal comitato promotore e ripresa dagli organi di stampa, sulla collocazione di una statua in bronzo dedicata al presentatore televisivo, che è stato più volte a San Giovanni Rotondo.

«Rispettiamo la memoria di Frizzi e il dolore dei suoi familiari, ma chiediamo stesso rispetto per la nostra città che non vuole diventare protagonista del circo mediatico di rotocalchi e notizie sensazionalistiche. Siamo pronti a incontrare i familiari di Frizzi e lavorare con loro per trovare modo e maniera di ricordarlo, anche per le sue visite ai luoghi di san Pio, ma la città di San Giovanni Rotondo non presta il fianco a operazioni di chi cerca facile visibilità speculando sul dolore e il ricordo di chi non è più. Per questo invito il comitato promotore ad abbassare i toni e a mettersi a disposizione senza fughe in avanti o dichiarazioni per ottenere l’attenzione dei media. Sarebbe auspicabile che la preannunciata conferenza stampa, convocata a Taranto venisse annullata», conclude Cascavilla.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Maxi furto di auto: la Polizia mette in fuga i criminali

Articolo successivo

Sorpreso a violare i domiciliari, arrestato pregiudicato

Nessun commento

Lascia un commento