Home»Cronaca»Spaccio e una cattura per rapina: doppio arresto da parte dei Carabinieri

Spaccio e una cattura per rapina: doppio arresto da parte dei Carabinieri

Sempre pressante l'attività dei Carabinieri: doppio arresto

Uno spacciava, un altro va in carcere per scontare la condanna definitiva per rapina e ricettazione. Si tratta di GAETA ANTONIO, cl. '51, e di DETTO GIUSEPPE, cl. '81, il primo di Stornare, il secondo di Cerignola, entrambi pluripregiudicati. I militari della Stazione di Stornara, a seguito di un prolungato appostamento presso i luoghi frequentati dal Gaeta, che tra l’altro è soggetto sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, lo hanno sorpreso mentre cedeva una dose di cocaina. Bloccati sia lo spacciatore che l’assuntore, indosso a quest’ultimo è stata trovata la dose di cocaina appena acquistata, mentre il primo è stato ammanettato e dichiarato in arresto per spaccio di cocaina e violazione della sorveglianza speciale. Su disposizione del P.M. di turno il malfattore è stato rinchiuso nel carcere di Foggia.

I Carabinieri della Stazione di Cerignola, invece, in esecuzione di un ordine di carcerazione, hanno rintracciato e tratto in arresto il DETTO, che in quel momento si trovava già agli arresti domiciliari per altri reati commessi negli ultimi tempi. Il malfattore, dunque, sconterà presso la Casa Circondariale di Foggia la condanna definitiva a un anno e un mese perché riconosciuto colpevole di rapina e ricettazione, reati commessi a Cerignola nel 2012.

 

Le recenti operazioni dei Carabinieri di Cerignola

Sempre pressante il lavoro svolto dai Carabinieri, in particolare quelli della stazione di Cerignola. Solo pochi giorni fa, sono stati tratti in arresto sei rumeni con l’accusa di furto e ricettazione di autovetture. In quella occasione, i militari, hanno arrestato 6 persone, tutte di origine rumena, ma stabilmente residenti tra Cerignola e Stornara, e tutti con età compresa tra i 19 ed i 30 anni.

Sempre nella scorsa settimana, i Carabinieri hanno tratto in arresto uno spacciatore.  I militari, durante un normale servizio di pattugliamento del centro cittadino, avevano notato un uomo che, con fare guardingo, era entrato nell’abitazione del pregiudicato, dove però questi sta scontando gli arresti domiciliari comminatigli per reati legati sempre allo spaccio di stupefacenti, uscendone subito dopo.

Bloccato e perquisito, il soggetto è stato trovato in possesso di un grammo di cocaina, che lo stesso ha subito ammesso di aver appena acquistato proprio dal pregiudicato. Il malfattore, dunque, ammanettato, è stato dichiarato in arresto e, su disposizione del P.M. di turno, rinchiuso nel carcere di Foggia.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Pio e Amedeo sbarcano in teatro: ecco "Tutto fa Broadway"

Articolo successivo

19enne violento costringe i genitori a chiamare i Carabinieri