Home»Cronaca»Sorpresi a rubare dentro un capannone: arrestati due rumeni

Sorpresi a rubare dentro un capannone: arrestati due rumeni

Ancora furti all'interno di fabbriche e capannoni in disuso

Ancora furti all’interno di fabbriche dismesse. Solo nell’ultima settimana, nell’ambito del territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Cerignola, si sono verificati due episodi, uno a Trinitapoli e uno ad Ascoli Satriano, conclusisi con il recupero della merce e con l’arresto dei quattro responsabili.

Questa volta è capitato a Candela, dove i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di servizi perlustrativi in zone rurali, finalizzati alla repressione di furti in campagna e in stabilimenti in disuso, hanno tratto in arresto LIGURAR IRINEL, cl. ’92, pregiudicato, e DRAGOI CONSTANTIN, cl. ’72, incensurato, entrambi di origini rumene.

In particolare, i militari, nel transitare in località “Serra”, hanno notato un’autovettura parcheggiata all’esterno di un capannone, carica di materiale ferroso vario. I Carabinieri hanno quindi deciso di entrare nell’immobile, dove hanno sorpreso sorpresi i due malfattori mentre stavano smontando dei motori per catene di montaggio.

I due sono immediatamente stati bloccati e dichiarati in stato d’arresto per furto aggravato in concorso. Su disposizione del P.M. di turno, essendo gli arrestati senza fissa dimora, sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza della Compagnia di Cerignola in attesa della celebrazione del rito direttissimo. La merce, invece, del valore di qualche migliaia di Euro, è stata restituita ai proprietari.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

In giro con Hashish e cocaina: arrestato 24enne

Articolo successivo

Evasione dai domiciliari: due arresti