Home»Cronaca»Il caso del primario Paride Morlino: assolto poichè il fatto non sussiste

Il caso del primario Paride Morlino: assolto poichè il fatto non sussiste

Entrambi i difensori del dott. Morlino, avv. Giulio Scapato e avv. Gaetano de Perna, esprimono vivo apprezzamento per l’esito del processo

Con sentenza dell’11.11.2016 la Corte di Appello di Bari I^ sez., presieduta dal dott. Pica, nel processo denominato “spending review” ha assolto con formula piena (il fatto non sussiste) e su analoga richiesta del Procuratore Generale, il primario di “Malattie dell’Apparato Respiratorio” dell’Ospedale di San Severo (FG), il dott. PARIDE MORLINO, dai reati di falso ideologico (art. 479 c.p.) e truffa (art. 640 c.p.) per una vicenda risalente agli anni 2007 e 2008 allorquando fece acquistare alla ASL FG alcuni dispositivi “tagli aghi” utili al suo reparto e per la quale vicenda in primo grado fu condannato a seguito di giudizio abbreviato dal GUP di Foggia dott. Buccaro con sentenza del 5.02.2014, alla pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione.

Il dott. Morlino, che ha sempre riposto fiducia nella Giustizia solo dopo circa 3 anni dalla sentenza di condanna  si è visto ridare dignità di medico e comune cittadino e poter quindi continuare a camminare a testa alta.

Alla pari del dott. Morlino e su analoga richiesta del Procuratore Generale sono stati assolti anche tutti i medici con lui imputati.

Entrambi i difensori del dott. Morlino, avv. GIULIO SCAPATO e avv. GAETANO de PERNA, esprimono vivo apprezzamento per l’esito del processo anche nella piena convinzione dell’estraneità ai fatti del proprio assistito

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Il Movimento per le Destre Unite a Manfredonia per il NO a Energas

Articolo successivo

Tregua del maltempo nel weekend. A picco le temperature