Home»Cronaca»Scoperta discarica a cielo aperto

Scoperta discarica a cielo aperto

Succede a Macchia, contrada di Monte Sant’Angelo: scoperta una discarica abusiva. Aperte le indagini

Monte Sant’Angelo, nella contrada di Macchia Posta esattamente sulla S.S.89 garganica al KM.158,800 verso il mare, a sinistra dell’Oleificio Ciociola, proseguendo prima del vallone sulla destra, (come da Foto), le guardie ecologiche ambientali del corpo nazionale CIVILIS Engea di Manfredonia, coordinate dal Comandante gen. Giuseppe Marasco, nel corso dell’attività di contrasto all’abbandono rifiuti e tutela del territorio e del mare, hanno scoperto una nuova discarica a cielo aperto, contenente rifiuti urbani, artigianali, agricoli, tossici e nocivi per l’ ambiente e la salute umana, i rifiuti tra l’altro depositati a pochi metri da terreno oliveto e adiacente al vallone per lo scolo delle acqua pluviali oltre allo scarico del depuratore nel sentiero storico naturalistico “ scannamugliera”.

Il Comandante Giuseppe Marasco ha allertato i CARABINIERI Forestali di Bari al 1515, inoltre ha filmato il tutto come da prassi ha pubblicato sui social una video – denuncia e fotografato la discarica abusiva. Dal controllo dei rifiuti di potrebbe risalire ai responsabili poiché di trattano di rifiuti particolari e zonali, infatti i Carabinieri stanno effettuando indagini. Visto che i reati contro l’Ambiente e il nostro territorio quale unica risorsa da tutelare e proteggere, gli ispettori ambientali territoriali della CIVILIS di Manfredonia, quali volontari di supporto alle Istituzioni e forze di polizia dello Stato, lanciano un appello a tutti i cittadini, di segnalare, fotografare ed eventuale filmare, i criminali ambientali, in modo tale di risalire ai responsabili e provvedere nei loro confronti ad elevare sanzioni o denunce come al Decreto legislativo 152.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Ultimo appuntamento con SAC TratturArte

Articolo successivo

Leggo QuINDI Sono: lunedì la premiazione

Nessun commento

Lascia un commento