Home»Cronaca»Scene da film sulla SS16: inseguito dai Carabinieri, cade furgone a 100 km/h

Scene da film sulla SS16: inseguito dai Carabinieri, cade furgone a 100 km/h

Poteva rimetterci la vita un cittadino ucraino di 39 anni, con precedenti per furto e ricettazione di veicoli che ieri, inseguito dai Carabinieri lungo la SS 16, è caduto dal mezzo pesante a circa 100 km/h

Poteva rimetterci la vita un cittadino ucraino di 39 anni, residente a Cerignola, con precedenti per furto e ricettazione di veicoli, che ieri, mentre era inseguito dai Carabinieri lungo la SS 16, è caduto dal mezzo pesante che aveva lanciato a circa 100 km/h.

Era all’incirca ora di pranzo quando i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del NORM di Cerignola stavano pattugliando la SS16, ben sapendo che a quell’ora, molto spesso, transitano ricettatori e ladri di autovetture. Vistosi intimare l’alt dai Carabinieri, insospettiti per il carico stranamente composito, il conducente di un grosso cassonato con targa ucraina invece di fermarsi ha accelerato, provocando così un inseguimento, protrattosi fino a Carapelle, dove, abbandonata la guida del mezzo, il folle si è spostato all’interno del vano di carico, col camion lanciato ad oltre 100 km/h, scagliando contro l’auto dei militari alcune bombole di gas che trasportava, per arrestare la corsa degli inseguitori.

I Carabinieri, però, sono riusciti a schivare le bombole, e hanno assistito ad una scena ancora più assurda: il malfattore, con l’intento di lanciare contro i suoi inseguitori anche le cabine di due tir, poi risultate essere oggetto di un furto perpetrato allo svincolo autostradale di Cassino (FR), a causa di un sobbalzo è stato sbalzato dal mezzo, che intanto, continuando la sua corsa senza controllo, iniziava a sbandare. Il delinquente, che per poco non è stato falciato dall’auto della pattuglia, che per fortuna è riuscita a schivarlo, è rotolato a terra per diverse decine di metri, fino a fermarsi privo di conoscenza. Il mezzo si è poi andato a schiantare sul guardrail, bloccando la circolazione sulla statale per circa un’ora.

Il ferito, trasportato all’ospedale di Foggia, è stato ricoverato in prognosi riservata, anche se non in pericolo di vita. Denunciato in stato di libertà, risponderà dei reati di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Evitata cosi quella che poteva diventare una tragedia, sia per il malfattore che per i Carabinieri fatti oggetto del lancio di tutto quanto era nel cassone. Il materiale trasportato, risultato rubato, sarà riconsegnato ai legittimi proprietari.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Identificati otto minori, avevano lanciato un masso da un cavalcavia della SS16

Articolo successivo

Scoperto furto di energia elettrica, tre arresti