Home»Cronaca»Rubata la salma di Antonio Piccininno, il “Cantore di Carpino” scomparso una settimana fa

Rubata la salma di Antonio Piccininno, il “Cantore di Carpino” scomparso una settimana fa

Raid nella notte nel cimitero che custodiva i resti di Antonio Piccininno, considerato l'ultimo custode della musica popolare del Gargano. I carabinieri a caccia dei responsabil

Profanata e rubata la bara contenente le spoglie del maestro Antonio Piccininno, scomparso il 9 dicembre scorso all’età di cent’anni, il ‘Cantore di Carpino’ ultimo custode della musica popolare del Gargano. Nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 dicembre è stato scardinata la porta d’ingresso della tomba di famiglia dei Piccininno, divelto la lapide e portato via il sarcofago dell’artista.

Sul caso indagano i carabinieri di Vico del Gargano, oltre ai reparti scientifici. I ladri-profanatori non hanno avuto difficoltà nel compiere il loro gesto senza essere visti in quanto il cimitero è distante dal paese. Tutti i controlli nelle zone circostanti hanno dato esito negativo. “L’esecrabile gesto” viene condannato dalla famiglia Piccininno e dall’Associazione ‘Cantori di Carpino’, che si affidano alle forze dell’ordine per la soluzione del caso

Fonte: Repubblica.it

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
2
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Tegola per il Foggia: Angelo rischia un lungo stop

Articolo successivo

Curiosità: due rossoneri sul podio tra i calciatori più costosi della Lega Pro