Home»Cronaca»Rissa a Borgo Incoronata, sette arresti. Amorese: «Applausi alle forze dell’ordine»

Rissa a Borgo Incoronata, sette arresti. Amorese: «Applausi alle forze dell’ordine»

Tre cittadini macedoni e quattro rumeni arrestati qualche ora fa a Foggia per rissa. Il fatto è accaduto a Borgo Incoronata: gli agenti sono interventui a separare i litiganti dopo una segnalazione dei pellegrini.

Tre cittadini macedoni e quattro rumeni arrestati qualche ora fa a Foggia per rissa. Il fatto è accaduto a Borgo Incoronata: si tratta di Amet Emran (1990), Amet Resad (1964), Dzaferi Naser (1969), Sau Saban Miroslav (1994), Oita Adrian (1989), Lepadat Ionut (1991), Stirbu Relu (1964).

Nello specifico una pattuglia si è recata a Borgo Incoronata – con personale della CIO di Bari – dopo una segnalazione arrivata in centrale. I litiganti sono stati separati non senza difficoltà. I Carabinieri inoltre hanno individuato un’autovettura Mercedes C220 con a bordo tre rumeni che stavano cercando di allontanarsi dal luogo dell’evento. Una volta fermati e fatti scendere, l’auto è stata perquisita: sono stati rinvenuti 2 bastoni di legno verosimilmente utilizzati nella rissa. Gli arrestati, una volta medicati da personale del 118, sono stati condotti nel carcere di Foggia ad eccezione di Stirbu Relu che, a seguito della rottura della gamba, è stato ricoverato nell’ospedale di San Giovanni Rotondo.

«Rivolgo un plauso agli agenti della Polizia Municipale per il tempestivo intervento – è il commento dell’assessore con delega alla Sicurezza del Comune di Foggia, Claudio Amorese –. L’azione posta in essere ha evitato che la situazione potesse ulteriormente degenerare, anche perché durante la rissa erano presenti numerosi pellegrini. L’azione messa in campo dagli agenti dimostra la professionalità della Polizia Municipale anche in situazioni critiche che richiedono interventi tempestivi in materia di ordine pubblico».

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

A Orsara l’omaggio a Leonardo Cotugno, l’Avvocato del Popolo

Articolo successivo

A scuola di legalità. A Manfredonia i bambini fanno visita al Commissariato