Home»Cronaca»Quartiere ferrovia: maxi controllo da parte della Polizia

Quartiere ferrovia: maxi controllo da parte della Polizia

La Polizia passa al setaccio il Quartiere Ferrovia

Nella giornata di ieri 12 ottobre 2018, nel “Quartiere ferrovia”, è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, con un dispositivo interforze costituito da equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza anche a supporto della Polizia Municipale, specificatamente competente per le problematiche connesse alla “Sicurezza Urbana”. L’obiettivo è quello di presidio e controllo del territorio e di implementazione della percezione di sicurezza da parte del cittadino, nell’ambito della politica della Polizia di Prossimità per e fra la gente, scoraggiando, con la semplice presenza fisica delle Forze dell’Ordine, qualsiasi forma di reato collegata ad una moltitudine di persone presenti su un’area relativamente grande. Sinergicamente hanno concorso al controllo la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza a supporto dell’azione specifica della Polizia Locale impegnata nelle attività di polizia amministrativa di specifica competenza dell’Amministrazione Comunale.

Nella circostanza, sono state utilizzate dalla stessa Amministrazione servizi di ripristino e pulizia dei luoghi, laddove ciò fosse stato necessario per il degrado riscontrato. La zona è stata interdetta al traffico per tutte le fasi delle operazioni di polizia, in particolare, le vie di accesso alla zona del cd.“Quadrilatero”, Via Fiume, Via Montegrappa, Via Isonzo, Via Trieste, Via Podgora, con equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, pattuglie dell’Arma dei Carabinieri, al fine di cinturare l’area interessata e consentire un accurato controllo di tutti i soggetti che stazionano nelle vie interessate, con il supporto di una Squadra del Reparto Mobile della Polizia di Stato, per proseguire la progettualità operativa sull’area, disegnata in Prefettura e resa esecutiva con ordinanza del Questore per quanto riguarda gli aspetti ed i profili di competenza delle Forze di Polizia. E’ in tale logica che vanno inserite le attività esplicate da oltre un anno in maniera sistematica ed ininterrotta sul Quartiere in argomento, destinatario di esposti della cittadinanza e di associazioni di categoria, per innalzare il senso di insicurezza derivante dal degrado lamentato dalla collettività in quell’area, aspetto, tuttavia, non di specifica competenza delle Forze di Polizia Nello specifico, nella giornata di ieri, sono stati utilizzati 34 operatori della Polizia di Stato unitamente all’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale con impiego di otto pattuglie, personale della Polizia Amministrativa della locale Questura e una squadra del Reparto Mobile.

I servizi in questione sono stati effettuati a supporto dell’azione di Polizia Amministrativa della Polizia Municipale, specificatamente competente per gli aspetti di Sicurezza urbana che rappresentano le problematiche presenti nell’area in questione. Sono stati elevati 3 ordini di allontanamento ai sensi dell’art. 9 L. nr. 48/2017 nonché si è proceduto al sequestro di indumenti e di altra merce venduta in forma itinerante in difetto delle necessarie autorizzazioni, oltre all’elevazioni delle relative sanzioni. La polizia Locale ha altresì monitorato l’intera zona sottoposta a controllo procedendo alla contestazione di 19 verbali al C.d.S. Contestualmente le pattuglie operanti, unitamente agli Agenti appartenenti alla Divisione Pasi della Questura di Foggia, hanno effettuato approfonditi controlli amministrativi in 8 attività commerciali, 1 sala giochi e 1 circolo privato.

Nel corso dei controlli finalizzati anche all’accertamento della regolarità della posizione degli stranieri sul territorio nazionale, sono state controllate 70 persone, di cui 20 con pregiudizi di polizia e 22 autovetture. Tra gli stranieri controllati, appartenenti a diverse nazionalità, 7 sono state condotte in Questura dalla Polizia di Stato al fine di approfondire i controlli dai quali è scaturito che 2 di essi non erano in regola con il soggiorno in Italia ed, in quanto clandestini, saranno espulsi con accompagnamento presso i Centri previsti di Bari. E’ da considerare che tale modalità operativa di servizi straordinari da parte delle Forze di Polizia, decisi in Prefettura e resi esecutivi con ordinanza del Questore, è stata introdotta dal mese di settembre dello scorso anno, quale attività specifica di polizia per i profili di competenza. In tal senso, dal 1 settembre ad oggi sono stati effettuati nell’area, su tutti questi specifici aspetti, in forma presidiale: nr. 36 Servizi Straordinari sia Interforze che solo Polizia di Stato, a supporto della Polizia Locale nel Quartiere Ferrovia nr. 105 Servizi di ordine e sicurezza pubblica in Foggia Centro e Quartiere Ferrovia, a carattere presidiale.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Rubano PC in una scuola, i Carabinieri riescono a recuperarli

Articolo successivo

Cerignola: in manette un elemento di spicco del clan Taddone