Home»Cronaca»Polizia di Stato continua il servizio antiprostituzione

Polizia di Stato continua il servizio antiprostituzione

Sono state controllate dodici donne intente a svolgere attività di meretricio

Nella giornata del 19 u.s., Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti della Questura di Foggia, unitamente agli Agenti della Polizia Municipale, in ottemperanza alla ordinanza appositamente emessa il 15 Giugno u.s., del Signor Questore della Provincia di Foggia hanno effettuato un servizio straordinario finalizzato al contrasto del fenomeno della prostituzione. Le pattuglie intervenute si sono dispiegate lungo la SS 673, durante tutto il percorso sono state controllate dodici donne intente a svolgere attività di meretricio. Tutte le donne sono state accompagnate presso gli Uffici della Questura al fine di procedere all’esatta identificazione e alle contestazioni del caso.

In particolare in seguito ad accertamenti svolti col personale dell’Ufficio Immigrazione a carico di una di loro veniva emesso e notificato un provvedimento di espulsione per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Tre donne risultavano già destinatarie di provvedimento di allontanamento e per tanto, al termine degli accertamenti lasciavano gli Uffici.

Un’altra veniva invitata a presentarsi ai sensi dell’art 15 del TULPS, presso lo Ufficio Immigrazione per regolarizzare la propria posizione. Le rimanenti risultate regolari venivano invitate a lasciare gli Uffici. A tutte le donne presenti è stata contestata la violazione prevista dall’art. 15 c. 1 e 2  del Codice della Strada per aver procurato intralcio alla circolazione stradale.

Nell’ambito dei servizi predisposti per i controlli dei ciclomotori e dell’uso dei caschi si comunicano i risultati conseguiti: 3  fermi amministrativi di ciclomotori per guida senza casco; 1 fermo amministrativo per guida senza patente; 1 sequestro amministrativo di ciclomotore per mancanza della copertura assicurativa.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

La Festa della Musica tra le bellezze di Manfredonia e Siponto

Articolo successivo

Continuano i controlli serrati al quartiere ferrovia

Nessun commento

Lascia un commento