Home»Cronaca»Orsara a Palermo per il Raduno nazionale dei Bersaglieri

Orsara a Palermo per il Raduno nazionale dei Bersaglieri

Sarà presente anche Orsara di Puglia, con il sindaco Tommaso Lecce e la Fanfara della ANB sezione “De Biccari Pietro”, al 64esimo Raduno Nazionale dei Bersaglieri a Palermo.

Sarà presente anche Orsara di Puglia, con il sindaco Tommaso Lecce e la Fanfara della ANB sezione “De Biccari Pietro”, al 64esimo Raduno Nazionale dei Bersaglieri a Palermo. Per l’occasione, la delegazione orsarese sarà ospitata a Misilmeri, dove la Fanfara orsarese sfilerà per le vie del paese sabato 28 maggio 2016.

“Ringrazio il sindaco, l’Amministrazione comunale di Misilmeri e la locale sezione dei Bersaglieri per l’ospitalità in questa importante manifestazione”, ha dichiarato il primo cittadino di Orsara. “Sono fiero che la nostra Fanfara partecipi a questo sessantaquattresimo raduno nazionale. La Sicilia, la Puglia e tutto il Mezzogiorno d’Italia hanno dato un grande contributo all’unità del Paese. Un contributo che anche oggi le nostre regioni continuano a fornire, cercando di essere il collante di una nazione caratterizzata da una forte disparità di ricchezza e di opportunità tra il Nord e il Sud”.

La Fanfara dei Bersaglieri di Orsara di Puglia, a Teano, qualche anno fa ha tenuto il concerto conclusivo delle celebrazioni dello storico incontro tra il Generale Giuseppe Garibaldi e Re Vittorio Emanuele III che condusse all’unificazione dell’Italia. Non è la prima volta che il gruppo strumentale orsarese è invitato a partecipare ad avvenimenti di grande valore simbolico e storico. La Fanfara dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, sezione “De Biccari Pietro” di Orsara di Puglia, nasce nel 2002. Dal 2003, ha partecipato a tutti i Raduni Nazionali. Di forte impatto emotivo è stata la partecipazione al 140° Anniversario della Breccia di Porta Pia a Roma, nel 2010. In collaborazione con il Comando regionale Basilicata della Guardia di Finanza ha partecipato alle celebrazioni per il 229° Anniversario di Fondazione del Corpo nella splendida cornice del Castello di Lagopesole, in provincia di Potenza. Inoltre, la Fanfara ha risposto attivamente agli inviti di diverse manifestazioni a scopo benefico: da ricordare le partecipazioni a eventi quali “Un dono per la vita” a San Giovanni Rotondo (2003), alla “Partita del cuore” allo Stadio “Pino Zaccheria” di Foggia (2005) o al “Lion’s Day” al teatro di Bisceglie (2012).

“L’evento di questi giorni, però, ha un valore particolare”, ha detto Tommaso Lecce. “Costituisce un ponte tra due regioni che hanno tanti punti in Comune. La Puglia e la Sicilia sono regioni che primeggiano nel turismo e nell’agricoltura. Entrambe le nostre regioni, combattono da molti anni una difficile ma ammirevole battaglia per liberare le proprie potenzialità dall’oppressione della criminalità organizzata. Sia la Puglia che la Sicilia sono dei ponti sul Mediterraneo, e in questi anni stanno sostenendo il carico maggiore di un fenomeno di portata planetaria, il dramma dei popoli costretti a emigrare. Alla Sicilia va il plauso che merita un popolo generoso, ospitale, capace di farsi carico di una situazione drammatica. L’Europa e l’Italia, però, devono assicurare alla Sicilia non solo il riconoscimento dei propri meriti, ma soprattutto un sostegno che garantisca a questa terra la possibilità di sviluppare pienamente le sue enormi potenzialità. Nelle difficoltà e nella speranza di futuro, la Puglia e la Sicilia sono sorelle”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Università di Foggia, la vice presidente del Senato Valeria Fedeli incontra gli studenti

Articolo successivo

Questa sera al Tolleranza Zero l'alternative country di Dana & The Stonel Band