Home»Cronaca»Operazione “Zinco”: Polizia di Stato recupera sei muletti ed un semirimorchio

Operazione “Zinco”: Polizia di Stato recupera sei muletti ed un semirimorchio

I documenti di carico erano falsi e il carico trasportato risultava provento di furto; nei guai un cittadino polacco

In data 05 Giugno u.s. nelle prime ore pomeridiane, gli Agenti della Polizia di Stato  del Distaccamento Polstrada di San Severo nel corso di un normale servizio di vigilanza stradale, effettuavano un controllo di un mezzo pesante di nazionalità Polacca, sulla s.s.16 in agro del comune di Foggia. Grazie all’alta professionalità messa in atto, accertava subito,  delle anomalie sui documenti di trasporto del carico,  in possesso del cittadino Polacco.

Nel corso del controllo i poliziotti ritenevano necessario l’intervento del personale della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polstrada di Foggia che prontamente interveniva sul posto. Veniva acclarato, infatti,  che i documenti di carico erano falsi e che il carico trasportato, consisteva in quattro muletti elevatori elettrici con i relativi carica batteria, risultati provento di furto, occorso alcuni  giorni prima in una importante azienda di Lacedonia che aveva subito il furto complessivo di sei muletti ed un semirimorchio. Dopo una laboriosa e minuziosa attività di indagine, posta in essere da tutto il personale intervenuto, si riusciva ad individuare in agro di Canosa di Puglia, confinante con la competenza comunale di Cerignola, il posto in cui erano stati caricati i predetti mezzi. A Canosa venivano trovati altri due muletti facenti parte dello stesso furto perpetrato nella stessa azienda e si rinveniva inoltre l’autoarticolato con cui i malfattori avevano trasportato la refurtiva appena scoperta.

Dalla denuncia, presentata dal legale rappresentante dell’azienda di Lacedonia, si evinceva che il danno a loro recato era di 250,000 mila Euro. Si evidenzia che parte degli attrezzi recuperati sono stati restituiti agli aventi diritto che hanno apprezzato e stimato il lavoro minuzioso e celere della Polizia Stradale della Provincia di Foggia. A fine operazione sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per ricettazione e altri reati: il conducente polacco dell’autoarticolato, P.K. classe 1979, sul quale sono stati rinvenuti i 4 muletti rubati ed il titolare del capannone, M.C. classe 1969 di Canosa, ove  sono stati rinvenuti gli altri due muletti, un semirimorchio usato per il trasporto dei sei muletti asportati e i caricabatteria dei sei muletti. L’operazione veniva costantemente  coordinata dal Dirigente del C.O.A. –COC  Dr.ssa Lorenza TUMOLO dirigente pro- tempore della Sezione di Foggia.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Polizia di Stato arresta rapinatore dell'ufficio postale

Articolo successivo

Detenzione di stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione: tre arresti

Nessun commento

Lascia un commento