Home»Cronaca»Operazione ‘Agosto di fuoco’: scacco matto al clan dei montanari

Operazione ‘Agosto di fuoco’: scacco matto al clan dei montanari

In manette tre pregiudicati

Nell’ambito di un’articolata attività di indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, nota come operazione “Agosto di Fuoco”, il “Gruppo Gargano” della Polizia di Stato, composto da Agenti della Polizia di Stato del Servizio Centrale Operativo e delle Squadre Mobili di Foggia e Bari, ha eseguito un’ordinanza impositiva della custodia cautelare in carcere a carico di due esponenti della criminalità organizzata viestana e di un pregiudicato manfredoniano ritenuto vicino al sanguinoso clan dei montanari, tutti responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di aver commesso il fatto avvalendosi delle condizioni di cui all’art. 416 bis, c.p, al fine di agevolare la più vasta compagine criminale facente capo a Perna Girolamo nell’ambito della violenta guerra di mafia intercorsa con la fazione contrapposta facente capo a Raduano Marco, per il controllo egemonico del territorio viestano e l’assunzione del monopolio in Vieste nella gestione e nel commercio degli stupefacenti.
I dettagli dell’operazione verranno forniti in sede di conferenza stampa, che si terrà nella mattinata odierna alle ore 11:00 presso la sala stampa della Questura di Foggia alla presenza del sig. Questore della Provincia di Foggia, dott. Mario Della Cioppa

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Luca Cicolella si racconta

Articolo successivo

Parco della Rimembranza: ricordare per onorare