Home»Cronaca»Non si fermano i controlli anticaporalato: sequestrata un’auto a Borgo Mezzanone

Non si fermano i controlli anticaporalato: sequestrata un’auto a Borgo Mezzanone

Continua senza sosta l’attività di prevenzione e repressione della Polizia di Stato rivolta al contrasto del fenomeno del  “Caporalato” in tutte le zone rurali della Capitanata.

Ieri, 10 settembre, nel primo pomeriggio in località Borgo Mezzanone, precisamente su via Trinitapoli direzione sud, durante un servizio di controllo del territorio, dedicato al contrasto del fenomeno del caporalato, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine e della Sezione Polizia Stradale  di San Severo hanno intercettato un’autovettura Ford Mondeo con a bordo  cittadini stranieri di rientro dal lavoro nei campi.

L’autista del mezzo, anziché fermarsi alle ripetute segnalazioni “all’alt” della Polizia ha  accelerato l’andatura, cominciando a zigzagare e a frenare repentinamente, allo scopo di provocare una collisione con la vettura degli operatori. I tentativi di speronamento nei confronti dell’equipaggio della Polizia si sono ripetuti numerose volte, fino a quando  l’autista perdendo il controllo del mezzo andava in testacoda.

Appena l’auto fermava la sua corsa, tutti gli occupanti, circa otto persone di colore abbandonavano il mezzo dandosi alla fuga nei campi. L’auto recuperata risultava intestata ad un cittadino del Burchina e pertanto si procedeva ad elevare le contravvenzioni al Codice della Strada, nonché al sequestro del mezzo. Nel corso di un inseguimento a piedi nei campi, un Agente recuperava una borsa a tracolla che uno dei fuggitivi aveva perso durante la fuga.

La borsa conteneva oltre alCaporalato Foggia materiale da lavoro, un telefono cellulare ed un’Agenda, nonché altri documenti utili alle indagini e all’individuazione di responsabili del reato di sfruttamento del lavoro agricolo nei confronti di braccianti stranieri.

Continua senza sosta l’attività di prevenzione e repressione della Polizia di Stato del fenomeno su tutte le zone rurali della Capitanata.

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Anna Tatangelo torna nella provincia foggiana

Articolo successivo

Foggia: annullata la caratteristica manifestazione "Laureati in piazza"