Home»Cronaca»Natale sicuro: controllo del territorio da parte dei Carabinieri

Natale sicuro: controllo del territorio da parte dei Carabinieri

Si intensificano i controlli dei Carabinieri

Continuano senza sosta i servizi di controllo dell’Arma dei Carabinieri sul territorio San Severese, per assicurare ai cittadini un periodo Natalizio sicuro e tranquillo. Gli sforzi dell’Arma si sono concentrati in particolare sul controllo di soggetti pregiudicati e delle attività commerciali più a rischio, per evitare la commissione di reati predatori, soprattutto in questo delicatissimo periodo dell’anno. Nell’ambito degli ininterrotti servizi, i militari della Stazione Carabinieri di San Severo hanno dato attuazione a due diversi ordini di esecuzione in carcere nei confronti di altrettanti soggetti censurati. Il primo, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Chieti – Ufficio Esecuzioni Penali, a carico di CIRILLO Francesco, classe ’86, per il reato di turbativa violenta del possesso di cose immobili aggravata, per vicende avvenute nel Comune di Francavilla al Mare (CH), per le quali deve espiare una pena di due anni di reclusione. Lo stesso è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia. Il secondo, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Bari – Ufficio Esecuzioni Penali, a carico di CIRONE Maurizio, classe ’93, per concorso continuato in estorsione aggravata e ricettazione, reati commessi nel Comune di San Severo (FG), per i quali deve espiare una pena di tre anni e sei mesi di reclusione. Anche quest’ultimo è stato associato alla Casa Circondariale di Foggia. Un ulteriore provvedimento della stessa natura dei precedenti, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Larino – Ufficio Esecuzioni Penali, è stato eseguito da militari della Stazione Carabinieri di Torremaggiore (FG) nei confronti di ORLANDO Giovanni Pio, classe 83, per una serie di reati contro il patrimonio, per i quali deve espiare un residuo di pena. L’interessato è stato successivamente tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare. Nel corso dei servizi sono state identificate n. 76 persone e controllati n. 51 veicoli, di cui n. 5 sono stati sottoposti a sequestro per la mancanza della prevista copertura assicurativa, mentre si è proceduto alla contestazione di n. 16 infrazioni al Codice della Strada per omesso utilizzo della cintura di sicurezza e guida con utilizzo del telefono cellulare.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Furto aggravato: in manette tre stranieri

Articolo successivo

Colpo a sorpresa del Foggia. In arrivo l'olandese Bousbiba