Home»Cronaca»Maxi sequestro di Marijuana da parte della Guardia di Finanza

Maxi sequestro di Marijuana da parte della Guardia di Finanza

Maxi sequestro di sostanze stupefacenti

Nell’ambito di un articolato dispositivo di perlustrazione delle coste predisposto e coordinato dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia, nella serata del 17 maggio u.s. alcune pattuglie della Tenenza di Vieste e della Tenenza di San Nicandro Garganico, in località San Menaio (spiaggia Calenella) – frazione di Vico del Gargano (FG) – avvistavano un gommone di 8 metri circa incagliato tra gli scogli a circa 15 metri dalla battigia, carico di numerosi colli cellophanati, verosimilmente contenenti sostanza stupefacente. Le Fiamme Gialle della Tenenza di Vieste, valutata l’impossibilità di raggiungere via mare il natante incagliato ed attesa la particolare orografia della zona, caratterizzata dalla presenza di scogliere affioranti, decidevano di raggiungere il natante immergendosi parzialmente in acqua, superando la battigia del mare, per procedere all’immediato recupero della sostanza stupefacente. L’attività è stata svolta con la collaborazione di unità navali e pattuglie della Sezione Operativa Navale di Manfredonia che hanno proceduto al recupero ed al sequestro del gommone munito di due motori fuoribordo da 200 cavalli ciascuno. La marijuana recuperata e sequestrata dai Finanzieri, del peso complessivo di 2,2 tonnellate, era confezionata in 57 colli di varie dimensioni. GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE FOGGIA Guardia di Finanza Punto di contatto: Comando Provinciale Foggia Comando Provinciale Foggia Ufficio Comando – Sezione Operazioni e Tel. 0881-1962111 Programmazione via V. della Rocca , n. 5- 71121 Foggia Tel. 0881-1962111 L’ingente quantitativo di droga, al dettaglio, avrebbe fruttato all’organizzazione criminale circa 22 milioni di euro. Sono in corso ulteriori indagini, in collaborazione con il Reparto Operativo Aeronavale dei Bari e con le Autorità di Polizia albanesi, per il tramite del Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo, finalizzate ad individuare i responsabili del traffico illecito della sostanza stupefacente.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Marco Sau: "Felice di rivedere il Foggia nel calcio che conta"

Articolo successivo

Accadde oggi: 19 Maggio 1991, Foggia promosso in Serie A!