Home»Cronaca»Marijuana, hashish e munizioni in casa: arrestato un 21enne di Lucera

Marijuana, hashish e munizioni in casa: arrestato un 21enne di Lucera

Arrestato 21enne di Lucera, era un sorvegliato speciale

Lucera – Quando sabato scorso i Carabinieri della Compagnia di Lucera sono entrati presso la sua abitazione per un controllo di routine sul rispetto delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale Pepe Francesco, 21enne del posto, si è mostrato subito particolarmente agitato. Per tale ragione, una volta fatti intervenire dei i rinforzi, gli uomini dell’Arma hanno deciso di approfondire l’ispezione, scoprendo presto il motivo di tanta preoccupazione.

I Carabinieri hanno infatti scoperto, nascosti all’interno di una consolle, 45 grammi di marijuana e 25 di hashish, oltre a due bilancini di precisione e ulteriore materiale utile per il confezionamento dello stupefacente.

All’interno di un baule, inoltre, l’uomo nascondeva sessanta cartucce per pistola e fucile di svariato calibro, in perfetto stato di conservazione.

Sono stati pure rinvenuti due bossoli esplosi cal. 7,65, avvolti all’interno di pellicola da cucina ed occultati sopra un armadio. Non è da escludere che gli stessi siano stati esplosi in occasione di un’azione criminosa.

Il giovane, inchiodato così alle sue responsabilità dalle evidenze della flagranza del reato, è stato dunque accompagnato presso il Comando di Via San Domenico per lo svolgimento di tutti gli atti del caso, all’esito dei quali è stato dichiarato in arresto.

Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia il 21enne è stato posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa di udienza di convalida.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Raffica di arresti nel basso Tavoliere: in manette ben sei persone per vari reati

Articolo successivo

Foggia: arrestato un foggiano per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale