Home»Cronaca»Maltrattava l’anziana madre per estorcerle denaro, arrestato tossicodipendente

Maltrattava l’anziana madre per estorcerle denaro, arrestato tossicodipendente

La donna a causa delle reiterate richieste di denaro da parte del figlio tossicodipendente, formulate con urla e spintoni, era stata costretta a lasciare il proprio appartamento e trasferirsi a casa della figlia.

Nella giornata del 3 agosto scorso, Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia – Sezione reati contro la persona e minori hanno tratto in arresto su ordine di misura cautelare in carcere un uomo di 45 anni, per maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni dell’anziana madre.

La donna a causa delle reiterate richieste di denaro da parte del figlio tossicodipendente, formulate con urla e spintoni, era stata costretta a lasciare il proprio appartamento e trasferirsi a casa della figlia.

Nel maggio scorso proprio presso l’abitazione della figlia intervenivano gli Agenti, in quanto il figlio pretendeva che la madre facesse rientro a casa e al diniego della sorella questi l’aveva aggredita spintonandola.

Le indagini condotte dagli investigatori consentivano di appurare che l’anziana donna da molto tempo subiva minacce e percosse  da parte del figlio, il quale pur di accaparrarsi le venti euro giornaliere che servivano ai suoi bisogni, non esitava ad estorcerli con violenza o minaccia.

La povera donna a causa della situazione di indigenza era stata costretta ad elemosinare nella pubblica via.

I gravi elementi indiziari a carico dell’indagato hanno consentito al Pubblico Ministero la formulazione della richiesta dell’applicazione della misura coercitiva e della successiva emissione dell’ordinanza di carcerazione da parte del GIP del Tribunale di Foggia.

Il figlio degenere alla fine delle formalità di rito è stato condotto presso la locale Casa Circondariale.

 

 

 

6.08.18

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Costringevano tre cittadine bulgare a prostituirsi. Arrestati due aguzzini

Articolo successivo

Ruba un tablet in Via Zuppetta, arrestato foggiano dopo inseguimento