Home»Cronaca»Maltrattamenti e lesioni: un manette un 31enne marocchino

Maltrattamenti e lesioni: un manette un 31enne marocchino

L'uomo è stato tratto in arresto dai carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico i militari della Stazione di Mattinata,
hanno tratto in arresto in flagranza di reato il 31enne marocchino BIYARI Brahim, con le gravi
accuse di maltrattamenti contro familiari e lesioni personali dolose commesse nei confronti della
propria convivente.
I Carabinieri sono intervenuti presso un’abitazione di Mattinata su richiesta della vittima, che aveva
detto di essere stata aggredita dal proprio convivente. Soccorsa dai Carabinieri, la giovane è stata
invitata a farsi sottoporre alle necessaria cure sanitarie prima di andare in caserma, dove invece i
militari hanno subito portato l’uomo.
Dal racconto della donna è emersa una situazione conflittuale che andava avanti da mesi, con
diversi episodi di aggressione patiti dalla vittima a causa della forte gelosia del connazionale,
episodi tuttavia mai denunciati prima.
Solo in quest’ultima circostanza, infatti, grazie al tempestivo intervento dei militari e alla fiducia
riposta dalla vittima in questi, è riuscita ad emergere la situazione completamente compromessa tra
i due, e i diversi episodi che sono stati denunciati per la prima volta, con tanto di numerosi referti
medici di lesioni che, per timore, la donna aveva sempre riferito ai sanitari di essersi procurata
accidentalmente.
Al termine delle attività BIYARI Brahim è stato condotto presso il carcere di Foggia, a
disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Il Foggia muove ancora la classifica. Spettacolare 2-2 a Brescia

Articolo successivo

Estorsione ai danni di un agricoltore: in manette un marocchino